Aspettando la GMG, Ronconi e Anselmi

21 gennaio 2019

A due giorni della partenza di papa Francesco per la GMG di Panama, Gennaro Ferrara incontra il teologo Marco Ronconi e Margherita Anselmi, una giovane che ha partecipato al Sinodo dei Vescovi 2018, in qualità di esperta di mondo giovanile tra i collaboratori del Segretario Speciale.

Ferrara introduce il programma dell’imminente visita in Centro America a partire dal videomessaggio per la GMG di Panama in cui, papa Francesco si sofferma sulla forza dei giovani che escono da sé stessi e si mettono al servizio degli altri.

In collegamento da Panama, Cristiana Caricato racconta il clima di attesa e i preparativi per l’arrivo di Papa Francesco con un ritratto del Canale di Panama.

E in chiusura di puntata abbiamo ascoltato le parole di oggi del Papa nell’Omelia di Santa Marta in cui invita a perseguire la strada “del vero stile del cristiano” come indicato nelle Beatitudini.

 

Programma della visita papa a Panama

 

 

IN EVIDENZA

Ronconi: “Combattere il potere condividendo i talenti”

 

Anselmi: “Uno stile nuovo”

 

VIDEOMESSAGGIO PER LA GMG PANAMA 2019: FORZA DEI GIOVANI SCONFIGGE POTERI FORTI

 

La rivoluzione del servizio

 

“Cari giovani,

ci stiamo avvicinando alla Giornata Mondiale della Gioventù che si celebrerà a Panama il prossimo mese di gennaio e avrà come tema la risposta della Vergine Maria alla chiamata di Dio: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola» (Lc1,38).

Le sue parole sono un “sì” coraggioso e generoso. Il sì di chi ha capito il segreto della vocazione: uscire da sé stessi e mettersi al servizio degli altri. La nostra vita trova significato solo nel servizio a Dio e al prossimo.

Ci sono molti giovani, credenti o non credenti, che al termine di un periodo di studi mostrano il desiderio di aiutare gli altri, di fare qualcosa per quelli che soffrono. Questa è la forza dei giovani, la forza di tutti voi, quella che può cambiare il mondo; questa è la rivoluzione che può sconfiggere i “poteri forti” di questa terra: la “rivoluzione” del servizio”.

 

CANALE DI PANAMA di Cristiana Caricato

 

SANTA MARTA

La strada delle beatitudini

Papa: Lo stile accusatorio è lo stile di quei credenti che sempre cercano di accusare gli altri, vivono accusando: “No, ma questo, quello… No quello, no… quello non è giusto, quello era un buon cattolico…” e sempre squalificano gli altri. Uno stile – io direi – di promotori di giustizia mancati: sempre stanno cercando di accusare gli altri. Ma non se ne accorgono che è lo stile del diavolo: nella bibbia il diavolo lo si chiama il “grande accusatore”, che sempre sta accusando gli altri.

Il Signore ti ha offerto il vino nuovo ma tu non hai cambiato gli otri, non hai cambiato. La mondanità, la mondanità che è quello che rovina tanta gente, tanta gente! Gente buona ma entra in questo spirito della vanità, della superbia, del farsi vedere… Non c’è l’umiltà e l’umiltà è parte dello stile cristiano. Dobbiamo impararla da Gesù, dalla Madonna, da san Giuseppe, erano umili.

Lo stile cristiano è quello delle Beatitudini: mitezza, umiltà, pazienza nelle sofferenze, amore per la giustizia, capacità di sopportare le persecuzioni, non giudicare altrui … E quello è lo spirito cristiano, lo stile cristiano. Se tu vuoi sapere come è lo stile cristiano, per non cadere in questo stile accusatorio, lo stile mondano e lo stile egoistico, leggi le Beatitudini. E questo è il nostro stile, le Beatitudini sono gli otri nuovi, sono la strada per arrivare. Per essere un buon cristiano si deve avere la capacità di recitare col cuore il Credo, ma anche di recitare con il cuore il Padre Nostro.

 

ULTIMI APPUNTAMENTI

18 gennaio

VENERDÌ DELLA I SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO – VESPRI ALL’INIZIO DELL’OTTAVARIO DI PREGHIERA PER L’UNITÀ DEI CRISTIANI

19 gennaio

DISCORSO ALLA DELEGAZIONE ECUMENICA DELLA CHIESA LUTERANA DI FINLANDIA

20 gennaio

ANGELUS