Il Diario di Papa Francesco: dal 6 gennaio al 10 gennaio 2020

LUNEDI’ 6 GENNAIO– SOLENNITÀ DELL’EPIFANIA DEL SIGNORE

Lunedì 6 gennaio è la Solennità dell’Epifania del Signore. Per riascoltare ed approfondire l’Omelia del Santo Padre pronunciata la mattina durante la Messa celebrata in Basilica Vaticana e poi a seguire l’Angelus delle 12, in studio Sr. Roberta Tremarelli delle Ancelle Missionarie del Santissimo Sacramento, Segretario Generale della Pontificia Opera della Santa Infanzia.

Con Sr. Roberta verranno analizzati i passaggi più salienti delle parole di papa Francesco ma vi sarà anche modo di parlare della Giornata dell’Infanzia missionaria mondiale.
Infatti, torna come ogni anno il 6 gennaio, la giornata di preghiera e di condivisione tra tutti i bambini del mondo chiamati a crescere nella vocazione cristiana della Missionarietà.

MARTEDÌ 7 GENNAIO – LA VITA E’ UNA MISSIONE

Il Diario incontra padre Rosario Giannattasio, missionario saveriano, superiore per l’Italia.
Ad gentes, ad extra, ad vitam: “Fino agli estremi confini della terra” (At 1,8).
Questi i tre elementi distintivi per i saveriani che non esauriscono tutta la missione della Chiesa, ma ne esaltano l’urgenza, l’universalità e la radicalità.
Padre Rosario nasce a Canicattì nel 1951 da genitori Salernitani.
Vive a Salerno dall’età di 10 anni fino al 1972 quando entra nei Missionari Saveriani lasciando gli studi di ingegneria. Seguono gli anni di formazione teologica tra Italia ed Indonesia. Ritorna a Salerno nel 1981, come sacerdote missionario impegnato nell’animazione-missionaria-giovanile-vocazionale. Vi rimane fino al 1990 quando viene eletto vice-regionale dei saveriani presenti in Italia.
In quegli anni si impegna per la nascita del Laicato missionario saveriano.
Dal 1996 al 2002 missionario a Buenaventura-Colombia, svolge il suo apostolato tra gli afro-colombiani. Dal 2002 al 2009 dirige il centro editoriale dei Missionari Saveriani a Brescia. Dal 2012 è divenuto superiore della Regione saveriana d’Italia.

MERCOLEDI’ 8 GENNAIO – UDIENZA GENERALE

Per riascoltare ed approfondire la Catechesi dall’Udienza Generale del mercoledì e analizzare i passaggi più salienti che il Santo Padre pronuncerà in Piazza San Pietro, incontro in studio con la prof.ssa Marinella Perroni teologa e biblista,
docente emerito di Nuovo Testamento al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo di Roma, fondatrice del Coordinamento teologhe italiane di cui è stata presidente dal 2004 al 2013; autrice di numerosi saggi, in particolare sulla questione delle donne negli scritti neotestamentari.

 
GIOVEDI’ 9 GENNAIO – IL PAPA E I DIPLOMATICI

Giovedì 9 gennaio Papa Francesco incontra in Vaticano il Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede. Per riascoltare ed approfondire i passaggi più rilevanti del Discorso del Santo Padre, il Diario ospita il giornalista Andrea Tornielli, direttore della Direzione Editoriale del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, nominato dal Papa il 18 dicembre 2018. Tornielli è nato a Chioggia (Venezia), il 19 marzo 1964, ha frequentato il Liceo classico e quindi l’Università di Padova dove si è laureato in Storia della Lingua Greca. Dal 1992 al 1996 è stato redattore del mensile 30 Giorni. Dal 1996 al 2011 ha lavorato per il quotidiano Il Giornale. Nell’aprile del 2011 è passato al quotidiano La Stampa, dove ha coordinato il sito web Vatican Insider. Vive tra Roma e Milano, è sposato e ha tre figli.

VENERDI’ 10 GENNAIO – CHIEDI AL TEOLOGO

Il Diario conclude la settimana incontrando Don Giuseppe Lorizio, ordinario di Teologia fondamentale e metodologia teologica presso la Pontificia Università Lateranense di Roma.

Per le Edizioni San Paolo Don Lorizio ha scritto un interessante volume dal titolo: “Chiedi al teologo – compagno di strada nel labirinto dell’esistenza”.
«Quali parole bisogna usare per farci capire dagli altri, quando si parla di fede e Vangelo?» «L’uomo è davvero libero?» «Se è vero che Dio ama l’uomo, allora perché lo ha creato, ponendolo in una condizione di miseria?» Sono solo alcuni esempi fra gli innumerevoli quesiti che l’autore si è sentito porre nel corso degli anni dai lettori di “Famiglia Cristiana” nella sua rubrica Il teologo. L’opera raccoglie, approfondisce e integra le risposte alle domande più significative, ponendo particolare attenzione a tradurre in modo comprensibile e al tempo stesso rigoroso il linguaggio della teologia. Dal labirinto dell’esistenza emerge una vera e propria pop-theology, un dialogo vivo che prende spunto anche dal cinema, dalla musica, dai nuovi media per parlare di questioni antiche, ma perennemente attuali.