GIOVANI E DISCERNIMENTO: 12/04/2018

Giovani e discernimento è il tema che Papa Francesco ha messo al centro della recente riunione pre-sinodale.

Ne abbiamo parlato con Don Armando Matteo, Docente di Teologia Fondamentale alla Pontificia Università Urbaniana di Roma che in due pubblicazioni “La Chiesa che manca” (Ed. San Paolo) e “Il discernimento” analizza le sfide che la Chiesa deve mettere in campo, in particolare in relazione ai giovani in un momento di grandi cambiamenti sociali.

In studio, insieme a Don Armando, due giovani Lorenzo De Luca Comunità Cattolica Shalom e Gabriella Serra Presidente Nazionale della Fuci, ci hanno spiegato cos’è per loro il discernimento.

Abbiamo così riascoltato due passaggi del discorso ai giovani di Papa Francesco del 19 marzo, in cui spiega il bisogno di discernere nei momenti di vuoto e inquietudine, del “lasciar venir fuori i sentimenti” e dare fiducia ai saggi nella ricerca della propria “identità profonda”.

Poi, questa mattina Papa Francesco, ha ripreso le omelie a Santa Marta dopo la pausa pasquale sottolinenado tre parole chiave: obbedienza, testimonianza, concretezza, che scaturiscono dalla gioia pasquale.