PER UN MONDO NUOVO: Esquivel e Ikeda 06/06/2018

Ospiti di Gennaro Ferrara,  Adolfo Pérez Esquivel, pacifista argentino e Premio Nobel per la Pace per la lotta contro la dittatura ed in favore dei diritti umani, e Hiromasa Ikeda, vicepresidente di Soka Gakkai International, in visita a Roma per lanciare un appello di pace globale e di speranza.

Attraverso la loro esperienza, Esquivel e Ikeda hanno commentato le parole del Papa nell’Udienza Generale  del mattino, in cui Francesco, proseguendo la catechesi sulla Confermazione, si è soffermato sul significato del dono, di libertà e pace.

Esquivel ha parlato della vita in carcere, durante la dittatura in Argentina, e della forza dello spirito che si trova dentro di sé e aiuta a sopravvivere e a condividere. Parla poi della chiamata ad un protagonismo a favore dei diritti del popolo e del senso di comunità, contro un’economia speculativa, l’individualismo e la concentrazione dei poteri. I cambiamenti possono venire mettendo in atto   un’economia solidale e una pace nel rispetto delle diversità dei popoli.

Ikeda si rivolge, in particolare ai giovani, promuovendo una visione di cittadinanza globale, invitando a trovare la forza e la consapevolezza interiore per cambiare il mondo, attraverso convinzione e resilienza, prendendo ad esempio il superamento delle grandi sofferenze subite del padre Daisaku Ikeda, maestro buddhista e Presidente della Soka Gakkai Intenational, che ha vissuto l’orrore della Seconda Guerra Mondiale e dello stesso Esquivel che ha subito la dittatura in Argentina.