Villavicencio, Preghiera di Papa Francesco davanti al Cristo di Bojayá

Al termine del suo discorso, nell’incontro di preghiera per la Riconciliazione Nazionale, Papa Francesco ha recitato questa preghiera davanti al Cristo di Bojayá:
O Cristo nero di Bojayá, che ci ricordi la tua passione e morte;
insieme con le tue braccia e i tuoi piedi ti hanno strappato i tuoi figli che cercarono rifugio in te.
O Cristo nero di Bojayá, che ci guardi con tenerezza e con volto sereno;
palpita anche il tuo cuore per accoglierci nel tuo amore.
O Cristo nero di Bojayá, fa’ che ci impegniamo a restaurare il tuo corpo. Che siamo ai tuoi piedi per andare incontro al fratello bisognoso; tue braccia per abbracciare chi ha perso la propria dignità; tue mani per benedire e consolare chi piange nella solitudine.
Fa’ che siamo testimoni del tuo amore e della tua infinita misericordia.