Religiosità a criminalità. Liberare la Madonna dalle mafie /2

Nella nuova edizione del programma, scritto e condotto da David Murgia, si affrontano le pseudo apparizioni, sedicenti veggenti, pericolosi gruppi religiosi, stravaganti eventi mistici e fenomeni esorcistici. Storie, volti e cronaca in cui la superstizione spesso si confonde con la Fede e il sacro si veste di paganesimo. Nelle prime puntate del programma, una inchiesta sulla nuova task force creata da uomini di Chiesa, da uomini in divisa e in toga per liberare il culto alla Madonna dalle mani delle mafie. Un reportage su fenomeni criminali e mafiosi per documentare quella «spiritualità deviata» presente, per esempio, negli ignobili inchini delle effigi della Vergine davanti alle dimore dei capiclan per mostrare la propria presenza sul territorio e anche per creare consenso attraverso la fede popolare. Il programma indaga e racconta questi fenomeni con reportage, provando a separare il vero dal falso e portando lo spettatore a scoprire storie di fede autentica, miracoli accertati, eventi prodigiosi certificati. Il programma dà voce ai nuovi “invisibili”, a quell’esercito di persone che sono state truffate, imbrogliate, derubate da guru e santoni, che hanno perso tutto e che spesso non denunciano per vergogna.