Tarte tatin con pomodorini confit

La ricetta di Angela Frenda di Milano

 

1 grappolo di Pomodorini dolci

2-3 spicchi d’Aglio

40 gr di Aceto Balsamico

40 gr di Miele

Zucchero di Canna

Timo e Origano fresco

Sale e Pepe

 

Per la Pasta brisée:

300 gr di Farina

150 gr di Burro

10 ml di acqua fredda

Sale

 

Sul tavolo da lavoro sistemate la farina setacciata a fontana e al centro mettete il burro freddo tagliato a pezzettini. Lavorate gli ingredienti e fate assorbire. Aggiungete l’acqua e uno o due pizzichi di sale e impastate fino ad avere una pasta compatta a cui darete la forma di una palla. Avvolgetela nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per mezz’ora o un’ora prima di utilizzarla.

Dopo aver preparato la pasta brisé e averla messa a riposare in frigorifero per circa 30 minuti, lavate, asciugate e tagliate i pomodorini a metà. Fate perdere loro l’acqua su una griglia lasciandoli con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Dopodiché fate un’emulsione di sale, olio, zucchero di canna grezzo, origano fresco e timo. Disponete i pomodorini su una teglia, unite gli spicchi d’aglio sbucciati e tagliati e condite con l’emulsione, aiutandovi con un pennello. Infornate a 80-100° per circa mezz’ora al massimo. In un pentolino, intanto, scaldate l’aceto balsamico con il miele e fate ridurre di metà. Tenete da parte.

Nel frattempo riprendete la pasta brisé, stendete l’impasto a cerchio sottilmente (dovrebbe andare bene per uno stampo di circa 22 cm di diametro). Spennellate il fondo e i bordi della teglia con lo sciroppo al balsamico, distribuite i pomodorini con la parte tagliata rivolta verso l’alto, copriteli con il disco di pasta. Bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta, rimboccate bene i bordi e infornate a 180° per altri 30 minuti. Quando è pronta, fatela intiepidire e rovesciate la Tatin su un piatto da portata. Solo a quel punto rimuovete lo stampo. Decorate con timo (oppure anche con basilico) e servite.