Alessandro Pajno, giurista

Alessandro Pajno, giurista, academico, un civil servant, spesso a fianco del Presidente Mattarella, quand’era Ministro della Pubblica Istruzione e poi dei Rapporti con il Parlamento, segretario alla Presidenza del Consiglio, sottosegretario agli Interni, presidente del Consiglio di Stato. Un uomo a servizio della Repubblica, figlio di un magistrato che ha lottato contro la mafia nei suoi anni più cupi, amico di Falcone e Borsellino. Un uomo colto e discreto, raffinato, con cui approfondire la crisi di fiducia verso la magistratura, la riforma della giustizia che ci chiede il recovery, la riforma della Pubblica Amministrazione così discussa, e il necessario cambiamento culturale per la ricostruzione. “Poche e chiare leggi. Le decisioni, in base a quelle leggi, le prende l’amministrazione, Solo così rilanciamo l’Italia”.