Luca Pancalli

Luca Pancalli è Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, ma è anzitutto un campione, di sport e di vita. Vanta un medagliere unico, e la vittoria più ambita e onorevole, quella sul futuro, dopo l’incidente che gli ha cambiato la vita e impedito l’uso delle gambe. A 17 anni, uno shock, un dramma, ma non una tragedia,. Perché la vita è drammatica, cioè in movimento, e il cambiamento dipende da cosa riesci ad afferrare, di cosa dire grazie. E dai miracoli, che dona il buon Dio. Pancalli ha saputo ringraziare per quel che ha, e reinventarsi, inventare per altri che come lui sono passati attraverso la strettoia dei pregiudizi e delle difficoltà. Le vittorie strepitose dei “suoi” atleti a Tokyo non hanno solo un valore sportivo, sono il segno che si fa minoritaria una mentalità asfittica sulla disabilità.