Monica Mondo intervista Michela Marzano a #SOUL

Michela Marzano è docente di Filosofia a Parigi, è deputato del Pd, editorialista di Repubblica e scrittrice, (il suo Volevo essere una farfalla ha toccato con amara tenerezza il dramma vissuto dell’anoressia). E’ una donna che spacca, in politica e nel dibattito culturale, sul tema delle coppie di fatto, del gender, con battaglie sempre solitarie, mai partitiche, che nascono da ferite personali e da un’indomabile brama di libertà. Nella contraddizione di essere su posizioni opposte a quelle della dottrina della Chiesa, lei per cui “Dio è l’orizzonte ultimo della speranza”. “Io sono credente. Quel che mi importa di più è la sofferenza che incontro, che mi viene incontro: le mie battaglie nascono solo dal fare qualcosa per ripararla, per alleviarla. La sofferenza è incomprensibile e urla, anche per chi non crede. A che serve capirne il perché? Quel che possiamo fare però è curarla. Ho la grande fortuna di avere fede, perché non ci si può considerare meritevoli della fede. Un giorno Dio mi spiegherà che no ho capito nulla..ma anch’io avrò tante cose da chiedergli, una lista infinita.”
Intervistata da Monica Mondo a Soul il 12 dicembre 2015