sabato e domenica ore 20.50

Ramin Bahrami è il più grande interprete di Bach, attraverso cui, racconta, ha incontrato il cristianesimo. Lui, cresciuto nello zoroastrismo, esule dall’Iran, fuggito dopo la caduta dello Scià per trovare casa in Italia, dove si è diplomato al Conservatorio, ha scelto la Germania, la patria del grande compositore. Ogni concerto è un’occasione di testimonianza, del suo coraggio e della sua fede, ed ella sua speranza, con la fatica di una malattia importante, la sclerosi multipla, che non gli impedisce di suonare e gridare con Bach la meraviglia.

13 Novembre 2022