#SOUL – Luigi Ballerini ospite di Monica Mondo

Luigi Ballerini medico, psicanalista, è uno scrittore pluripremiato di narrativa per ragazzi e saggistica per adulti. Da psicanalista, da padre, da scrittore ha a cuore l’emergenza educativa. “Noi scrittori per ragazzi abbiamo una responsabilità in più perché parliamo a dei soggetti molto giovani e dobbiamo stare attenti a raccontarli senza stereotipi o pregiudizi cercando di avere uno sguardo puro nei loro confronti”. Secondo Ballerini, la caratteristica primaria di uno scrittore per ragazzi è quella di dover trovare argomenti e storie che interessano ai propri lettori, anche se spesso non si tiene conto della loro capacità di giudizio critico. I giovani infatti guardano ai libri con un occhio diverso a quello dell’adulto: laddove un adulto molto spesso segue distrattamente solo la trama, il ragazzo vi partecipa, s’immedesima nei personaggi e ne critica il loro agire, cerca delle risposte alle proprie domande ed è questo che Ballerini considera il vero valore della narrativa per ragazzi: permette loro di sperimentare vite e strade diverse contribuendo a formarne l’identità. Psicanalisi e scrittura in un certo senso affini: entrambe hanno a che fare con l’uomo e le sue storie, con i fatti che accadono loro ma soprattutto per come entrambe hanno cura e guardano ai dettagli delle storie. Può capitare che il protagonista di una storia romanzata aiuti un ragazzo vero a scoprirsi. Come è capitato all’autore per il suo ultimo libro, Ogni attimo è nostro, edito dalla DeA. Un libro che incanta e che ha il coraggio di affrontare il più grande dei tabù, la morte, soprattutto quando cerchiamo di edulcorare la realtà, negandola nella sua interezza. E l’attimo di ci parla non è “fuggente”, ma vissuto nella sua pienezza diventa somma di tempo, ci costruisce come persone.