Il linguista Beccaria e la scrittura