Covid, i milanesi e il nuovo incubo della zona rossa