Migranti, Salvini: no alla riforma del regolamento di Dublino. Ecco cosa prevede

Sul tema migranti, il nuovo ministro dell’interno Matteo Salvini si muove su due fronti usando sia toni istituzionali sia da leader di partito che infiammano la folla. “Non terremo una linea dura, ma di buon senso” – ha detto – anche se aumentare i rimpatri al momento appare quasi impossibile. Sta di fatto che sulla questione migratoria i toni continuano a essere da campagna elettorale. Rimane tuttavia alta l’attenzione sul mediterraneo dove proseguono i viaggi della speranza. Ieri l’ultimo naufragio con 48 morti, recuperati dalla guardia costiera tunisina. Servizio di Augusto Cantelmi