Notre Dame, Cristicchi: “È come assistere alla morte di un amico”

Tg Post. “Ci si accorge della bellezza quando viene sgretolata, distrutta e soprattutto quando non c’è stata abbastanza cura”. Lo ha detto Simone Cristicchi in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando l’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre Dame a Parigi.
“Vivo un grande sgomento” ha raccontato Cristicchi a Tv2000 sottolineando che davanti a questi fatti “si resta principalmente muti come se si assistesse alla morte di un amico, di una persona cara o un parente”. Servizio di Silvio Vitelli