Russiagate. Trump ammette in un tweet di essere indagato dall’Fbi

Nuovo capitolo del Russiagate. Il presidente Trump ammette in un tweet di essere indagato dall’Fbi per aver licenziato il precedente direttore dell’agenzia federale, Comey. Ma accusa di essere inquisito dallo stesso uomo che gli aveva suggerito di licenziare comey. “Caccia alle streghe senza precedenti”, scrive Trump, Servizio di Antonio Soviero