Il grido dell’Amazzonia – 14 marzo 2019

L’Amazzonia è il polmone della Terra, è il paradiso della biodiversità, è la casa di culture indigene con secoli di storia. Ma tutto ciò oggi è minacciato da interessi economici e politici, che la Chiesa cattolica non smette di combattere. È questo l’argomento di Today, l’approfondimento di Tv2000 dedicato all’attualità internazionale.

Grande quasi come l’Australia, la foresta amazzonica – per due terzi in territorio brasiliano – sta perdendo ogni anno migliaia di km quadrati a causa del disboscamento: l’area distrutta nel solo 2018 è pari circa a quella di Londra. Oltre alla biodiversità e alla riduzione delle emissioni inquinanti, poi, è a rischio anche la preziosa eredità culturale delle centinaia di etnie che popolano la regione. Il nuovo corso del Brasile, con il governo di Bolsonaro vicino ai latifondisti, preoccupa non poco gli ambientalisti e la stessa Chiesa cattolica, da decenni impegnata al fianco degli Indios: lo testimonia la decisione di Papa Francesco di dedicare un Sinodo speciale all’Amazzonia, a ottobre prossimo. Proprio il lavoro dei missionari del PIME, il Pontificio Istituto Missioni Estere, è al centro del reportage di Solen De Luca, che da Manaus si addentra lungo il fiume Andirà per raggiungere la tribù dei Sateré-Mawé: uno degli ultimi avamposti ancora incontaminati dalla modernità, in cui i missionari cattolici svolgono un ruolo preziosissimo di evangelizzazione nel rispetto delle tradizioni. In studio, con Andrea Sarubbi, Giorgio Bernardelli, giornalista di Mondo e Missione, accende i riflettori sul valore dell’Amazzonia per la sopravvivenza del Pianeta e racconta la battaglia quotidiana del PIME a difesa delle comunità locali, contro gli interessi delle multinazionali e dei potentati.

La puntata, aperta dalla copertina di Solen De Luca, si chiude con un’opera d’arte legata al tema trattato: questa settimana si tratta dell’installazione “La foresta piangente” del fotografo francese Philippe Echaroux, che con uno spettacolare gioco di luci ha proiettato i ritratti degli Indios Surui sugli alberi della foresta.