Sudan, aria di rivolta – 4 aprile 2019

Il Sudan, terzo Paese più grande dell’Africa, è in piena crisi economica e politica. La situazione precipita di giorno in giorno e Omar al-Bashir, al governo da trent’anni, ha instaurato uno Stato di polizia per reprimere le rivolte. È questo l’argomento di Today, l’approfondimento di Tv2000 dedicato all’attualità internazionale.

 

Al quarto mese di proteste, iniziate a dicembre con la rivolta del pane e via via trasformatesi in un’insurrezione popolare contro il regime, il Sudan sta attraversando un momento di altissime tensioni. La repressione ordinata dal governo ha già provocato almeno 60 morti, 3500 feriti e oltre 2 mila arresti, tra cui quelli di vari giornalisti. Fra i reporter internazionali finiti nel mirino dalle forze dell’ordine anche l’italiana Antonella Napoli, direttrice di Focus on Africa, fermata proprio mentre era al lavoro per i reportage che Today manderà in onda: una denuncia accorata delle violazioni dei diritti in un Paese che ha fame di giustizia e una panoramica sulla situazione in Darfur, regione quasi dimenticata dalla comunità internazionale. Del Darfur è originario Mustafa Abdelkarim Hassan, mediatore culturale per Save the Children e ospite in studio, che con Andrea Sarubbi analizzerà i molti problemi aperti nella società sudanese: dall’identità arabo-africana alla secessione del Sud, dal ruolo dell’Islam al rapporto ambiguo di Khartoum con i gruppi terroristici, passando per la condizione dei cristiani e le mire economiche di Cina e Turchia.

La puntata, aperta dalla copertina di Solen De Luca, sarà chiusa da un’opera d’arte che racconta un pezzo di storia sudanese: la composizione L’inevitabile di Ibrahim el-Salahi, considerato il Picasso del Sudan, che la ideò in carcere a metà degli anni Ottanta, quando venne imprigionato perché sospettato di partecipazione a un tentativo di golpe.