Giappone: così lontano, così vicino – Puntata del 28 novembre 2019

Le ferite della bomba atomica, le culle vuote, l’impatto degli anziani sul welfare, i robot, l’alienazione dei giovani: il Giappone, ultima tappa del viaggio di Papa Francesco in Asia, è l’argomento di Today, l’approfondimento sull’attualità internazionale condotto da Andrea Sarubbi. Quello che succede oggi in Giappone – sostengono molti osservatori internazionali – accadrà nel resto del mondo tra una ventina d’anni: l’invecchiamento della popolazione, la progressiva sostituzione dell’uomo con l’intelligenza artificiale, l’alienazione dei giovani in un contesto di benessere materiale. Molti di questi temi sono stati toccati dal Papa, nel corso della sua visita appena conclusa: un viaggio breve ma intenso, che ha raggiunto il suo apice nella preghiera al memoriale della Pace di Hiroshima e nella dura condanna del riarmo nucleare, in un momento in cui lo stesso Giappone soffre le conseguenze delle tensioni nella penisola coreana. Andrea Sarubbi ne parla in studio con Asuka Ozumi, presidente del Centro Studi sull’Asia orientale di Torino. I reportage affrontano invece due temi sociali molto sentiti: Adrian Brown parla delle culle vuote, Dean Cornish dell’utilizzo dei robot non solo nel lavoro e nella sanità, ma anche in contesti affettivi. La puntata, aperta dalla copertina di Solen De Luca, sarà chiusa come sempre con un riferimento all’arte: in questo caso si tratta della Grande onda di Kanagawa, capolavoro del pittore giapponese Hokusai, divenuto un’icona in tutto il mondo.