Egitto, il cambiamento represso – Puntata del 23 gennaio 2020

A Today si parla di Giulio Regeni, a quattro anni dal suo omicidio a Il Cairo, mentre l’Italia continua a chiedere verità al governo egiziano, ma anche dell’Egitto. La democrazia auspicata dagli egiziani nel 2011, quando il vento delle primavere arabe soffiava forte, è stata un sogno incompiuto: il Paese è oggi nelle mani di un regime militare che tortura, incarcera o fa sparire i dissidenti. I motivi di dissenso, in effetti, non mancano, in una Nazione in cui un terzo degli abitanti vive sotto la soglia della povertà e nessuno sembra in grado di contendere il potere al generale alSisi. Di questi temi e delle indagini sull’omicidio di Giulio Regeni si occupa il reportage di Antonella Napoli, che al Cairo raccoglie testimonianze esclusive. Ospite in studio con Andrea Sarubbi sarà Giuseppe Acconcia, docente di Geopolitica del Medio Oriente all’Università degli Studi di Padova e autore di vari libri sull’Egitto. La puntata, aperta dalla copertina di Solen De Luca, sarà chiusa come sempre con un riferimento all’arte. In questo caso si tratta di uno dei simboli dell’Egitto: la grande sfinge di Giza.