15 maggio 2021 – Pedofilia, l’inferno dei piccoli

La pandemia ha accentuato lo sfruttamento sessuale ai danni dei bambini: nei Paesi più ricchi, i casi di pedopornografia online sono più che raddoppiati nell’ultimo anno; in quelli più poveri, la chiusura delle scuole ha spinto tantissimi bambini in strada. È questo il tema della puntata di Today, l’approfondimento sull’attualità internazionale condotto da Andrea Sarubbi.

Tra le emergenze a livello mondiale, lo sfruttamento sessuale dei minori è forse quella di cui si parla meno. Eppure, non esistono Paesi che non siano in qualche modo coinvolti nel fenomeno: predatori online, server che ospitano immagini pedopornografiche, turisti sessuali, violenze in famiglia. I dati dell’ultimo anno segnalano un aumento del fenomeno in due direzioni parallele: la necessità di denaro in un momento di crisi economica ha portato sulle strade anche minorenni, soprattutto nei Paesi in cui la chiusura delle scuole li ha privati anche dell’unico pasto della giornata; l’aumento esponenziale delle ore passate davanti a uno schermo ha invece moltiplicato i video pedopornografici, come le polizie di alcuni grandi Nazioni europee hanno confermato proprio in questi ultimi giorni. Di pedopornografia infantile si occupa il primo reportage di questa puntata, a caccia di predatori online insieme alle forze dell’ordine del Regno Unito; di turismo sessuale e pedofilia parla invece il secondo, realizzato in Madagascar: un Paese in cui la prostituzione minorile è vietata solo in teoria. Analizzano questi temi don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente dell’associazione Meter, in studio con Andrea Sarubbi, e Daniela Fatarella, direttrice generale di Save The Children Italia, in collegamento.

La puntata, aperta dalla copertina di Solen De Luca, è chiusa da un riferimento all’arte, a cura di Ada Nardacchione: un corto di animazione realizzato da una giovane artista giamaicana per raccontare l’abuso subito da piccola e sensibilizzare ragazze e ragazzi a denunciare i propri aggressori.