22 maggio 2021 – “Medio Oriente, la crisi infinita”

Sono giorni drammatici per il Medio Oriente: non solo per il pesante bilancio di vittime, ma perché le violenze tra israeliani e palestinesi sono una minaccia per la stabilità di tutta la regione. È questo il tema della puntata di Today, l’approfondimento sull’attualità internazionale condotto da Andrea Sarubbi. Nei giorni in cui la Palestina sarebbe dovuta andare al voto dopo 15 anni, e mentre Israele cerca ancora un governo stabile dopo quattro tornate elettorali in due anni, la situazione sul terreno in Medio Oriente è precipitata e la comunità internazionale cerca di trovare soluzioni politiche che, in questo momento, sembrano difficili. L’escalation delle violenze nelle ultime settimane e la loro ripercussione sui Paesi circostanti sono il tema di Today: l’obiettivo – tanto nel racconto di Gilberto Mastromatteo sugli scontri Israele-palestinesi, quanto nel reportage di Laura Silvia Battaglia sui rifugiati in Giordania – è, come sempre, mostrare che dietro i fatti di cronaca ci sono persone sofferenti, vite spezzate, progetti interrotti. Anche le testimonianze dal terreno lo confermano: quella da Gerusalemme del movimento dei Focolari, alla ricerca del dialogo; quella di MSF da Gaza, nel pieno dell’emergenza; quella di Un Ponte Per dai campi profughi per rifugiati palestinesi in Libano; quelle dell’AVSI sulle conseguenze di questa crisi nello stesso Libano e in Giordania. Ad approfondire i temi, con Andrea Sarubbi, la corrispondente di Tg2000 da Gerusalemme, Alessandra Buzzetti, ed Ennio Remondino, giornalista e a lungo inviato di guerra. La puntata, aperta dalla copertina di Solen De Luca sulla cronaca di questi giorni e sull’appello per la pace di Papa Francesco, è chiusa da un riferimento all’arte, a cura di Ada Nardacchione: un progetto di dialogo tra ragazzi israeliani e palestinesi attraverso la realizzazione di murales.