Storie e persone: reportage sulla resistenza [VIDEO]

ogni sabato in seconda serata, dal 6 luglio

A cura di Sergio Canelles
Su Tv2000 la nuova serie di reportage ‘Storie e persone’, curata da Sergio Canelles. In onda ogni sabato in seconda serata, a partire dal 6 luglio.

Dodici puntate per raccontare scelte di vita ed esperienze segnate dalla volontà di resistenza, ovvero dalla non rassegnazione.

I protagonisti, raggiunti nel proprio contesto quotidiano, spesso problematico, raccontano cosa fanno, sempre con la convinzione che le cose possono cambiare.
“Storie e Persone” ha l’approccio diretto tipico del documentario italiano anni Sessanta-Settanta: raccontare la realtà, e ascoltarla dalla voce dei protagonisti.

Il percorso di ‘Storie e persone è vario e articolato: la nascita di un’ orchestra popolare in uno dei quartieri più problematici di Marsala; una lettura dello spopolamento di Venezia nell’esperienza di una donna cieca, già dirigente d’azienda, ma anche nota guida della città, o la scelta di giovani che lasciano carriere universitarie e aprono botteghe artigiane.

Tra i temi:

– memoria e consapevolezza: a Trieste, 40 anni dopo la Legge Basaglia, Canelles incontra, tra gli altri, il parroco oggi ottantenne che amico di Basaglia avviò Case di accoglienza divenute poi parte integrante del sistema comunale di assistenza ai malati mentali.
-lavoro, tra impegno e determinazione: è il caso di alcune piccole aziende Hi- Tech in Sardegna note a livello mondiale; dei medici ed assistenti della Fondazione ANT in Campania e Firenze con i malati oncologici.
– volontà di resistere: come dimostrano le storie di un giovane universitario che nelle aree terremotate di Visso riavvia la produzione casearia di famiglia o di un altro giovane che dal suo laboratorio di liuteria in Irpina serve alcuni dei maggiori Conservatori musicali d’Europa
– iniziative laiche diffuse nel territorio: è il caso i volontari del circuito delle Cucine popolari a Bologna
– volontariato: i resistenti di Scampia che operano nelle Coop. Girolomoni, i Calabresi che lavorano con i malati di Halzheimer o in laboratori per l’agricoltura del futuro.

Il viaggio di “Storie e Persone” arriva in Giordania per far conoscere la condizione della minoranza cristiana, oggi ad appena 2%, che rischia di azzerarsi.

Calendario:

13/7
TRIESTE
“Restituiti alla vita” Quaranta anni fa l’avvio della riforma Basaglia. Un viaggio a Trieste dove questa prese vita, le testimonianze degli operatori e di alcuni protagonisti, tra questi l’allora giovane parroco che aiutò Basaglia. Oggi le cooperative fondate da don Mario Vatta sono inserite a pieno titolo nel sistema comunale di assistenza ai malati psichici.

20/7
VENEZIA
“Non lasceremo Venezia”. La storia di Anna Ammirati, cieca sin da bambina, già dirigente di banca, conoscitrice come pochi di ogni angolo della città grazie alla formazione ricevuta da uno zio che era una memoria storica della città. Altre storie con un giovane ex astronomo che sceglie di essere artigiano dei remi, il recupero di una storica scuola della lavorazione del vetro, oggi unica al mondo, ed altre figure che resistono alla mercificazione di Venezia

27/7
GIORDANIA
“Dalla frontiera giordana” La Giordania ospita da anni 2 milioni di profughi. Lì la minoranza cristiana, oggi ridotta ad appena 2 per cento, vive tra non poche difficoltà la condizione di minoranza attiva. Tramite la Caritas giordana si offre un’importante e riconosciuto lavoro di assistenza. Le voci, i volti, i racconti di una Chiesa consapevole della propria identità

3/8
CAGLIARI
“ L’isola che non ti aspetti”. Pur tra la morsa della disoccupazione in Sardegna esistono ed operano realtà imprenditoriali all’avanguardia ed iniziative d’impresa portate ad esempio anche in Università straniere. I protagonisti raccontano le loro esperienze e le intuizioni vincenti

10/8
MARCHE
“Dalla buona terra”. La storia di Gino Girolomoni, profeta e pionere dell’agricoltura biologica e delle cooperative da lui fondate. La storia di un cristiano che aveva in una mano la Bibbia e nell’altra il buon seme per il grano antico, un uomo che anticipò la rivoluzione verde.

17/8
NAPOLI- FIRENZE
“Mai soli”. Una giornata con i volontari della Fondazione –Ass. Naz. Tumori, per capire dal di dentro il valore del donare a chi è segnato dalla malattia, ma anche il racconto di chi riceve assistenza qualificata, e su tutto la forza dell’ amore e la tenerezza

24/8
VISSO- ARIANO
“Giovani resistenti”. Dai paesini marchigiani distrutti dal terremoto, all’ Irpinia le storie di giovani coraggiosi ed intraprendenti che avviano attività lavorative di elevata specializzazione e lì rimangono anche per amore alla terra natia

31/8
FRASCATI-PRATO
“Lavoriamo innoviamo” Il lavoro che cambia, il lavoro da inventare. Due storie d’impresa, ricercatori usciti dall’Università Tor Vergata avviano produzioni agricole d’avanguardia tramite impianti d’acqua ponica. Un ingegnere grazie al Progetto Policoro della Cei avvia un’azienda per la scelta ecologica del fotovoltaico.

7/9
BOLOGNA
“Pane e amicizia” . Cucine Popolari a Bologna, la storia d’incontro e lavoro in comune tra volontariato laico e alcune parrocchie della città per aiutare le fasce più fragili e abbandonate, spesso non povere, ma mancanti di relazioni sociali ed umane

14/9
CATANZARO
“Ricordati di chi non ricorda”. Nel profondo Sud, in Calabria una storia ed un impegno di grande valore, in mezzo al disastro della Sanità pubblica, in favore dei malati di Alzheimer, e di riflesso le loro famiglie.

21/9
NAPOLI
“Anche questa è Scampia”. In uno dei quartieri più difficili della città esiste anche un’energia costruttiva finalizzata alla formazione dei giovani con trascorsi di forte problematicità. Punto di partenza un centro sociale gestito dai Gesuiti