Ucraina, Urso: “Fratelli di mia moglie hanno salvato le figlie da Kiev e sono tornati a combattere”

Tg2000

Il presidente del Copasir racconta a Tv2000 la vicenda che ha coinvolto direttamente la sua famiglia nella guerra ucraina

Roma, 8 marzo 2022. “I fratelli di mia moglie che vivevano a Kiev, perché erano già usciti da Luhansk non condividendo le convinzioni indipendentiste, sono riusciti a portare miracolosamente le loro figlie fuori dall’Ucraina ma sono rientrati per arruolarsi come gli altri giovani ucraini”. Così il presidente del Copasir, Adolfo Urso, ha raccontato ai microfoni del Tg2000, il telegiornale di Tv2000, la vicenda che ha coinvolto direttamente la sua famiglia nella guerra in Ucraina.
“Sono coinvolto – ha spiegato Urso a Tv2000 – perché la famiglia di mia moglie è in Luhansk nella zona indipendentista. Il mio figlio più piccolo parla correntemente il russo. È una famiglia russofona, di lingua russa, che viveva in un territorio oggi indipendentista”.