“Come sposare una figlia” di Vincente Minnelli. Martedì 14 marzo alle 22.00

Jane, figlia di Lord James Broadbent, giunge a Londra per far visita al padre ed alla matrigna, Sheila. Questa, colpita dalla bellezza di Jane, e per non esser da meno dell’amica Mabel Claremont, la cui figlia Clarissa fa il suo debutto in società, annuncia che anche Jane sarà tra le debuttanti della stagione. Ma Jane non mostra alcun interesse per quelli che la matrigna giudica “buoni partiti” e questo rende difficile la scelta di un degno accompagnatore per i balli. Jane ha molta simpatia per David Parkson, un giovane americano, che suona la batteria in un’orchestra ed è ritenuto un pericoloso dongiovanni; mentre Sheila ha messo gli occhi sul ricco David Fenner. Una sera, dopo un ballo, Sheila e James sono raggiunti nel loro appartamento da Jane e da David Parkson, e Lord Broadbent si rende conto che David è un bravo ragazzo. Jane e David si confessano reciprocamente i sentimenti di affetto che li uniscono e decidono di sposarsi. E’ però necessario superare l’opposizione di Sheila, convincendola che si sbaglia nei riguardi di David Parkson. Proprio il giorno in cui Jane deve fare il suo debutto, Lord Broadbent apprende dai giornali che Parkson ha ereditato da un prozio, insieme con una cospicua sostanza, il titolo di Duca di Porto Reale. Egli suggerisce maliziosamente alla moglie di invitare il duca perché sia l’accompagnatore di Jane, e le dà il numero di telefono di Parkson. Sheila è estremamente sorpresa quando scopre che il Duca di Porto Reale e Parkson sono la stessa persona, ma è felice pensando che è il marito giusto per Jane.

REGIA: Vincente Minnelli

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0