Raccontare l’amore

enzobianchi_bigLettura attuale delle più note parabole evangeliche: il Buon Samaritano, il Figliol Prodigo, il Ricco Epulone, il Fariseo e il Pubblicano. A condurla è Enzo Bianchi, Priore della Comunità monastica di Bose, autore del libro a cui il programma si ispira: “Raccontare l’amore”, tra le letture preferite di Papa Francesco.

Quattro puntate, ciascuna di un’ora, per raccontare attraverso gli esempi concreti del Vangelo lo sguardo amorevole di Gesù verso gli uomini. Ogni parabola rimanda a uno dei diversi aspetti dell’amore: la gratuità, la misericordia, la dedizione verso i poveri, la preghiera.
Salim, un ragazzo di 17 anni scampato alla guerra e alla traversata in mare dalla Libia, è l’uomo ferito e curato, accolto in una scuola e in una comunità. Un imprenditore che ama il lavoro e lo vive da cristiano è il ricco che il povero Lazzaro avrebbe voluto incontrare. E la preghiera del fariseo stride a paragone di quella del pubblicano, come troppe nostre preghiere stridono davanti a un Padre nostro pregato da giovani ragazze nigeriane, costrette alla strada e alla violenza ogni notte. Detenuti, condannati a una lunga pena, rappresentano il figliol prodigo riabbracciato dal Padre, che riacquistano fiducia e speranza, diventando capaci di accettare il perdono e di perdonarsi.
A cura di Monica Mondo.

 

Puntata del 10 novembre 2015:

 

 

Puntata del 17 novembre 2015:

 

 

Puntata del 24 novembre 2015:

 

 

Puntata dell’1 dicembre 2015:

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+26Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0