Valentina Petrini

Beati e beate voi che nonostante i torti subiti, gli schiaffi presi, i cari morti da piangere, l’assenza di lavoro e prospettive di un futuro dignitoso,
non vi lasciate trasportare dalla rabbia cieca,
vi ribellate – quello si, perché è un diritto e anche un dovere verso le generazioni future – ma lo fate a volto scoperto e a mani nude.