Giovanni XXIII, in una carezza la rivoluzione