La custode del silenzio: “Io, Antonella, eremita in città”