Sulle nostre spalle le grandi macchine della fede