Marco Travaglio ospite di Monica Mondo a Soul. Sabato 4 luglio alle 11.25 e alle 20.40

Marco Travaglio ospite della puntata di “SOUL” di sabato 4 luglio alle 11.25 e alle 20.45. A colloquio per trenta minuti con Monica Mondo, Travaglio parla della sua famiglia, degli anni trascorsi al liceo dai salesiani, del perché ha scelto la professione di giornalista. “Perché sono un rompiballe – spiega – e credo che il modo migliore di rompere le balle sia fare il giornalista. Perché mi piace molto raccontare… La vocazione giornalistica è divertirsi e nello stesso tempo sentirsi utili al prossimo, raccontare quella che io vedo come verità, che non pretendo sia la verità assoluta, anche se sono sicuro di non aver mai mentito consapevolmente”. In un ragionamento sull’importanza del giornalismo d’inchiesta, il direttore de Il Fatto sottolinea che “la stampa ha il dovere di criticare tutti i poteri, finanziari, politici, giudiziari” aggiungendo che “io sostengo i magistrati che, credo, facciano bene i magistrati, gli altri li critico. Questa idea che sono loro amico è una totale scemenza”. Nel ritratto inedito dell’editorialista torinese trova spazio anche una riflessione su Papa Francesco. “All’inizio – osserva – ero convinto che questo Papa fosse una grande operazione di marketing ecclesiale, dopo gli anni degli scandali della Chiesa. L’ho però aspettato al varco su due fronti, su certe nomine e sullo Ior, ed effettivamente ha toccato entrambe le cose con decisione e coraggio. Ecco, allora è sostanza, ho pensato”. “SOUL” è l’appuntamento settimanale di Tv2000 (in onda il sabato e la domenica alle 11.20) con i protagonisti del mondo della politica, della cultura e dello spettacolo che, in un faccia a faccia di trenta minuti, si raccontano tirando fuori “l’anima”, la verità di sé stessi. A domande libere corrispondono risposte libere: a “SOUL” non interessano i personaggi ma le persone, e tutto ciò che dei grandi nomi dell’attualità politica e culturale l’opinione pubblica, ancora, non conosce.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0