Erri De Luca a “SOUL” . La rivoluzione, il Vietnam, il Mediterraneo, e Dio. Sabato 11 luglio alle 20,40

È Erri De Luca l’ospite della puntata di “SOUL” in onda sabato 11 luglio, alle 20.40, su Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre, 18 di TvSat, 140 di Sky, in streaming su www.tv2000.it). A colloquio per trenta minuti con Monica Mondo, lo scrittore parla del suo amore per la scrittura, per la montagna e per la chitarra e racconta gli anni vissuti da militante della sinistra rivoluzionaria. La mia generazione era contemporanea alle rivoluzioni del mondo – dice -, poi si è dissolta. Ha reso il mondo migliore? E’ stato meglio, per me, che il Vietnam si sia reso indipendente con una lotta, che gli operai si siano potuti permettere delle libertà in fabbrica che prima non c’erano”.

Un racconto inedito e appassionato di sé, della sua vita e del suo “essere di Medit” (ovvero cittadino del Mediterraneo: Io ho visto Lampedusa, ne sono cittadino aggiunto, di quel centro del nostro mare. Mi sento come loro, fenicio, greco, turco, barbaro, spagnolo, maltese, … che miscuglio di ingredienti inestricabile della storia circola nel mio sangue”), dove trova spazio la domanda che più lo provoca, quella di Dio, mai chiusa, definitiva: “L’ateo è qualcuno che ha escluso il divino non solo da se stesso, ma pure dagli altri. Io sono non credente, per evidenza. Ci dialogo con il divino, perché sto al participio presente “non credente”, ovvero continuamente non credo, adesso.”

 

Guarda le altre interviste di Monica Mondo su Soul

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0