Parigi, padre Lombardi: “Non cedere a strategia orribile e inumana del terrorismo”

Intervista

“Essere deboli di fronte a questo attacco di violenza che si chiama terrorismo, proprio perché vuole diffondere il terrore, vuol dire cedere e dare ragione a coloro che utilizzano questa strategia orribile e inumana”. Lo ha detto il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi, a ‘Bel tempo si spera’ su Tv2000, definendo gli attentati di Parigi “assurdi, fondati sull’odio e una violenza incontrollata”.
“Dobbiamo essere coraggiosi, costanti, prudenti e saggi – ha aggiunto padre Lombardi – ma dobbiamo anche continuare a percorrere la nostra strada con i nostri principi. Sappiamo da sempre che il dialogo e l’amore sono difficili e messi alla prova in questo contesto umano e storico” ma “questo è il momento di testimoniarlo, il Papa ci guida in questo, e noi lo faremo”.

Papa, padre Lombardi: “In Africa un anticipo del Giubileo della misericordia”
Portavoce vaticano: “Francesco ha voluto fortemente questo viaggio”

“Papa Francesco vuole parlare della misericordia e dell’amore di Dio anche ai popoli africani e a quelli più provati. Per questo è nata l’idea di cominciare il Giubileo in Africa oltre che a Roma. E’ un anticipo per un continente che ha estremamente bisogno”. Lo ha detto il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi, a ‘Bel tempo si spera’ su Tv2000, in merito al viaggio in Africa del Papa dal 25 al 30 novembre e il Giubileo della Misericordia che prenderà il via l’8 dicembre.
“Il viaggio in Africa – ha aggiunto padre Lombardi – è stato fortemente voluto dal Papa per andare a testimoniare, in un continente molto amato dalla Chiesa ma che vive problemi, conflitti, odio e violenza, l’amore di Dio e il suo messaggio”.
“L’anno della misericordia – ha ricordato padre Lombardi – è un messaggio fondamentale per questo pontificato. E’ un messaggio di pace di cui c’è estremamente bisogno soprattutto per contrastare e ribaltare questi tempi di conflitto, guerra e odio. La vera e unica risposta degna dell’umanità è quella dell’amore, del dialogo, della comprensione e, come dice il Papa, dell’incontro”.