“Nel mezzo del cammin”, puntata 9 – Il limbo

Dante si è inventato il limbo. Di spiriti buoni, che non hanno commesso peccati ma non hanno conosciuto la verità. Il tema del canto è il tema della salvezza e non poteva derogare dalla regola di Gesù. Senza battesimo non ci si salva. C’è una correttezza teologica da mantenere, ma rimane la domanda: se uno non ha potuto raggiungere l’annuncio cristiano ma ha vissuto una vita degna della salvezza, perché dovrebbe rimanere all’inferno? Ma lo stesso Dante poi specifica che è un tentativo, non ha la pretesa di assumersi la responsabilità di un giudizio definitivo, che spetta solo a Dio. Nel primo cerchio non c’erano lamenti o grida, ma solo sospiri, di un profondo dolore, di una nostalgia infinita. Duol sanza martiri. Virgilio gli dà la prima spiegazione: questi non hanno fatto il male, anzi, hanno grandi meriti, ma non basta perché non ricevettero il battesimo. Inoltre, se nati prima di Cristo, non adorarono debitamente Dio. Tutto il tema del limbo e il tema della presenza di Virgilio nel limbo è il “non adorar debitamente a Dio”. Virgilio stesso è all’inferno! Eppure Dante mette sia al Purgatorio che al Paradiso dei pagani. Catone è addirittura il custode del purgatorio, e si tratta di un  morto suicida. È chiaro quindi che per Dante c’è una possibilità di salvezza anche per chi non è cristiano, ma lascia il suo maestro al limbo! Qual è la colpa per non poter ottenere la salvezza? Perché  se l’uomo usa fino in fondo la sua ragione e la sua libertà arriva a  conoscere e ad adorare debitamente Dio. Dunque Virgilio  non ha sufficientemente usato la ragione e la libertà che aveva in dono. I medievali ritenevano che già nell’antico testamento ci fossero segnali sufficienti per prevedere la venuta del Messia e perciò, per adorare Cristo venturo. Dante non fa sconti a nessuno, nemmeno alla sua guida.   Ma se a salvarsi non servono neppure la scienza e la filosofia anche ai livelli più alti, che cosa salva? Non nell’aldilà, ma qui, adesso? È avvantaggiato il filosofo e il professore rispetto al contadino? Non si salva Virgilio, ma dodici pescatori…

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0