Versi da “Amor costante al di là della morte” di Francesco De Quevedo