Fifa, Valentini: “In Italia qualcuno ha tifato contro Infantino”

L’ex direttore generale Federcalcio: “Cattivi consiglieri Tavecchio tifavano per sceicco Bahrein”

Antonello ValentiniRoma, 01 marzo 2016 – “Ho fatto il tifo per la sua elezione, purtroppo in Italia non tutti hanno fatto il tifo per Infantino e spero che questo non ci costi qualcosa in proiezione della candidatura di Roma 2024”. Lo ha detto l’ex direttore generale della Federcalcio, Antonello Valentini, ospite di ‘Sport 2000’, il programma sportivo di Tv2000 condotto da Giampiero Spirito commentando l’elezione di Gianni Infantino a presidente della Fifa.
“Qualche membro del Cio che non si rassegna al suo ruolo di cattivo consigliere di Tavecchio – ha aggiunto Valentini – aveva spinto affinché la Federazione italiana votasse per lo sceicco del Bahrein. Credo che Tavecchio abbia fatto benissimo e non gli si poteva chiedere di fare diversamente con l’appoggio pubblico ad Infantino” che “nel suo giro elettorale in tutto il mondo ha incontrato a Roma Tavecchio e Giancarlo Abete” ma “non è stato ricevuto al Coni che invece ha incontrato lo sceicco del Bahrein. Infantino è troppo intelligente per legarsi al dito cose di così bassa lega”.
“Non è stata un’operazione intelligente – ha proseguito Valentini – e chi non conosce la politica sportiva internazionale ha rischiato di far fare uno scivolone alla Federazione italiana, cosa che per fortuna non è avvenuta perché Tavecchio ha appoggiato dall’inizio Infantino contraddicendo i cattivi consiglieri”.