E’ morta Tina Anselmi: la prima donna a ricoprire la carica di ministro della Repubblica

anselmiE’ morta Tina Anselmi, la prima donna a ricoprire la carica di ministro della Repubblica. Una protagonista della Resistenza e della costruzione dell’Italia nel secondo Dopoguerra. Si è spenta all’età di 89 anni nella sua casa di Castelfranco Veneto dove era nata il 25 marzo del 1927. Eletta più volte parlamentare della Democrazia Cristiana, nel 1976 guidò il ministero del lavoro e fu presidente della Commissione d’inchiesta sulla P2. È il 26 settembre del 1944 quando i nazi-fascisti la costrinsero assieme ad altri  studenti ad assistere all’impiccagione di trenta prigionieri accusati di rappresaglia contro il regime. Da allora decise, con il nome di battaglia “Gabriella”, di diventare staffetta partigiana. La sua attività diventa sempre più intensa fino a quando non viene integrata presso il Comando regionale veneto del Corpo volontari per la libertà.

Dopo la guerra si laurea in Lettere all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e poi diventa insegnante elementare. Nel frattempo non cessa il suo impegno sindacale con la Cgil e poi, dalla sua fondazione nel 1950 alla Cisl. Sarà dirigente del sindacato dei tessili e del sindacato degli insegnanti elementari

Nel 1959  entra a far parte del Consiglio nazionale Dc ed è deputata dal dal 1968 al 1992.

Per tre volte sottosegretaria al Ministero del lavoro e della previdenza sociale e, durante il governo Andreotti III è nominata Ministra del lavoro e della previdenza sociale. Poi  anche ministro della sanità nei governi Andreotti IV e V.

Nel 1981 nel corso della VIII legislatura è stata nominata presidente della Commissione d’inchiesta sulla Loggia P2.

Durante la trasmissione “Siamo Noi” Anna Vinci, scrittrice e autrice di un documentario ci parla di questa grande figura di donna e di politica. Insieme a Tina Anselmi ha scritto il libro biografico “Storia di una passione politica” e ha curato “La P2 nei Diari segreti di Tina Anselmi”.

Francobolli ricordano, voto donne e Tina Anselmi ministroIl nome di Tina Anselmi, con la formula del giuramento della prima donna ministro è comparso su un francobollo autoadesivo da 95 centesimi emesso il 2 giugno 2016 in occasione dei 70 anni della Repubblica Italiana.

“Io, Tina Anselmi, giuro sul mio onore di essere fedele alla Repubblica, di osservare lealmente la Costituzione e di esercitare le mie funzioni di Ministro Segretario di Stato per il Lavoro e la Previdenza Sociale, nell’interesse supremo della Nazione”.

Questa la formula del giuramento letto da Tina Anselmi il 30 luglio del 1976 al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Giovanni Leone.

Chi era Tina Anselmi? Il servizio del Tg2000 di Luciano Piscaglia

Ascolta il servizio di Alessandra Giacomucci per inBlu Notizie

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0