Torna venerdì 31 marzo alle 23.05, domenica 2 aprile alle 23.55 e mercoledì 5 aprile “Effetto Notte”.

Il rotocalco di informazione cinematografica di Tv2000 condotto da Fabio Falzone con uno studio interamente rinnovato e ispirato alla magia del cinema di ieri e di oggi dedica una puntata alla famiglia, alle sue passioni, alle sue contraddizioni con al centro storie appassionanti e di ‘cuore’. Ospiti di Fabio Falzone: Luca Argentero, Claudio Amendola, il regista Paul Verhoeven, Sergio Rubini, Nino Frassica, Giovanni Veronesi, i Negramaro e… gli italiani da Oscar. In studio con Fabio Falzone: Eleonora Giorgi che torna a Effetto Notte per raccontare l’insolito personaggio di nonna Fiore che interpreta nel film “La mia famiglia a soqquadro”. Cosa accade quando un ragazzo crede che l’unico modo per avere attenzioni e regali è fare separare i genitori e metterli in competizione tra loro? A rispondere è proprio Eleonora Giorgi che ci parla di nonni, genitori, nipoti… ma racconta anche la sua carriera di attrice e il suo percorso di donna. L’intervista confidenziale della settimana ha per protagonisti: Luca Argentero e Claudio Amendola, quest’ultimo nella doppia veste di attore e regista del film “Il permesso – 48 ore fuori”: la storia di quattro detenuti che durante due giornate di permesso speciale devono fare i conti con il passato e con il mondo che hanno lasciato all’esterno del carcere. Un ritorno per Amendola al cinema di genere nella tradizione di “Mery per sempre”, “Ultrà” e “Suburra”. In scaletta: Isabelle Huppert protagonista del film a tinte fosche “Elle”. Ce la racconta il regista di “Basic Instinct” e “Total Recall” Paul Verhoeven. Nino Frassica e Sergio Rubini sono i due inediti papà dei giovani protagonisti del film “Non è un paese per giovani” di Giovanni Veronesi. “il mondo è cambiato – raccontano – e le nuove generazioni in Italia non trovano il modo per esprimere il loro talento”. Volti e testimonianze della serata dedicata dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici ai premi Oscar italiani in occasione dei 70 anni dei Nastri d’argento: da Roberto Benigni a Giuseppe Tornatore, da Paolo Sorrentino a Ennio Morricone.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0