Lorella Cuccarini protagonisti della puntata di Retroscena di martedì 18 in seconda serata

Lorella Cuccarini protagonista della 26ma puntata di Retroscena. La popolarissima artista svela in esclusiva alle nostre telecamere tutti i segreti del suo ultimo lavoro e non manca di condividere le sue visioni sull’esistenza e sulla fede. Ma il programma di Michele Sciancalepore questa settimana alternerà intrattenimento e impegno grazie anche al lavoro di denuncia di una giovane attrice napoletana: Tiziana Di Masi. Si apre con Lorella Cuccarini che incontra “l’opera” con il musical “La Regina di ghiaccio”, un allestimento ispirato alla fiaba persiana da cui nacque la Turandot di Giacomo Puccini.

La nota ballerina e conduttrice tv interpreta il ruolo di una crudele e malefica regina, vittima di un incantesimo, nel cui regno gli uomini sono costretti ad indossare una maschera per non incrociare il suo sguardo. Solo colui che sarà in grado di risolvere tre enigmi potrà averla in sposa. Una chiave di lettura fantastica che avvicinerà anche i più piccoli grazie inoltre agli effetti speciali in sala che abbattono la quarta parete coinvolgendo gli spettatori. Nella seconda parte di puntata indagheremo il business della contraffazione con lo spettacolo di teatro civile “Tutto quello che sto per dirvi è falso” con Tiziana di Masi per la regia di Maurizio Cardillo. Su di un palcoscenico trasformato in magazzino si indaga il mercato del ‘falso’ che prospera nei più svariati settori, dall’agroalimentare alla farmaceutica, dalla meccanica alla moda, assicurando utili da capogiro alle mafie che lo gestiscono.  L’attrice attraverso le testimonianze di chi combatte e subisce il fenomeno ci guida alla scoperta di un sistema economico sotterraneo, smascherandolo con un approfondito lavoro di inchiesta. Un invito ad una presa di coscienza del problema e ad una partecipazione politica attuabile dallo spettatore-consumatore mediante l’acquisto consapevole dei prodotti. In chiusura la consueta esclusiva creazione della sand artist Gabriella Compagnone, e l’ormai immancabile appuntamento con la rubrica “CheTeatroFa“: una mappa degli eventi e delle “temperature” teatrali più significative della nostra penisola in stile meteo.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0