DocuFilm “Padre Pio tornerò tra cento anni” di Luigi Ferraiuolo. Giovedì 25 maggio alle 11 e in replica alle 23.55 su Tv2000

Il 25 maggio, giorno in cui nel 1887 è nato Francesco Forgione, Tv2000 trasmette un film documentario su uno dei testimoni di santità più amati al mondo: Padre Pio da Pietrelcina. Un San Pio visto da vicino cent’anni dopo. Un viaggio incredibile tra fede ed emozioni narrato attraverso la viva voce di Papa Francesco, del pronipote, della prima miracolata e di tantissimi giovani, frati, fedeli, gente comune che per quattro giorni sono stati in attesa al freddo e al gelo mentre il frate faceva ritorno a casa sua: Pietrelcina. Una profezia che si avvera, grazie a Papa Francesco. Infatti Padre Pio lasciò Pietrelcina il 16 febbraio 1916 per farvi ritorno nel febbraio 2016. “Tornerò tra cent’anni” è il racconto del rientro del frate cappuccino nel suo borgo natale. Da vivo Padre Pio non poté mai ritornare a casa per rispettare le disposizioni del suo ordine. Il film documentario, attraverso una minuziosa ricostruzione cinematografica e fonti inedite ripercorre l’intero arco della vita di Padre Pio durante i quattro giorni di permanenza a Pietrelcina, la “patria tanto amata dove in vita non poté fare mai ritorno” sottolinea Luigi Ferraiuolo, giornalista e autore del film documentario, che aggiunge: “Abbiamo utilizzato le migliori tecniche di ripresa possibili per raccontare l’incredibile folla di fedeli ma anche curiosi che hanno invaso Pietrelcina. Immagini uniche e totalmente inedite. Da giovedì 11 febbraio a domenica 14 febbraio San Pio di ritorno da Roma, dove lo aveva chiamato Papa Francesco, nominandolo Santo del Giubileo della Misericordia, è stato visitato da ben duecentomila fedeli”. Il cuore del film documentario è proprio la permanenza a Pietrelcina di San Pio, che viene svelato attraverso testimonianze originali come quella del pronipote del frate delle stimmate, il medico Orazio Pennelli e la prima miracolata Consiglia De Martino, che non avevano mai concesso finora interviste approfondite a tv nazionali. A queste si aggiunge la memoria di frati, fedeli, gente comune e del primo cittadino di Pietrelcina Domenico Masone. Il film documentario affronta il tema dello stretto legame di Padre Pio con la sua terra, ma anche del suo scontro con il diavolo e l’afflato per la nascita della Casa Sollievo della Sofferenza, il grande ospedale voluto a San Giovanni Rotondo.