TV2000 ECCLESIA – Il diario di Papa Francesco: l’altro volto di Scampia, il mestiere di vivere, eros e cristianità

Lunedì 23- venerdì aprile ore 17.30 – La settimana del Diario di Papa Francesco apre con le parabole del mestiere di vivere del teologo Robert Cheaib. Con “Il nascondiglio della gioia” Cheaib pone delle riflessioni sull’arte di vivere, un mestiere che si impara mentre lo si esercita. E le parabole sono una bussola per superare le difficoltà della vita per ritrovarsi e percorrere la strada giusta per vivere con gioia.
Un altro volto di Scampia è il tema di martedì 24 aprile del programma di Tv2000 condotto da Gennaro Ferrara, a partire dal racconto personale di Ciro Corona, il giovane presidente e fondatore dell’Associazione (R)esistenza, nata nel 2008 nel quartiere di Napoli conosciuto e narrato quasi esclusivamente per il forte disagio apportato dalla criminalità organizzata. Corona invece ne racconta i segni di cambiamento reale e i sogni di tanti giovani. Per il suo impegno a favore del riscatto della periferia napoletana, nel 2013, è stato insignito del Premio Borsellino per la legalità e nel 2017 del Premio Società Civile e Cultura per la legalità.
Il commento della catechesi di Papa Francesco di mercoledì 25 aprile è affidato ad alcuni dei sacerdoti ordinati tre giorni prima da papa Francesco in occasione della 55ª Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni.
Come coniugare eros e cristianità? Giovedì 26 aprile il professore di religione, Gilberto Borghi, cerca di trovare delle risposte alle domande, curiosità e perplessità dei suoi alunni e le trova a partire dalla Bibbia raccontandole nella pubblicazione “Dio che piacere. Per una nuova intelligenza cristiana dell’eros”.
Venerdì 27 aprile, Enrico Rufi, papà di Susanna, la ragazza diciannovenne stroncata da una meningite fulminante sulla via del ritorno dalla Giornata Mondiale della Gioventù del 2016, parla di “L’allelujia di Susanna” la biografia spirituale che ha scritto per raccontare le scelte, la sensibilità e il rapporto con Dio della figlia, e restituire senso al mistero di una morte che solo la fede può aiutare a comprendere e accettare.

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0