TV2000 CON PAPA FRANCESCO – L’incontro con i neocatecumenali, le visite a Tor de’ Schiavi, Nomadelfia e Loppiano: tutto in diretta

Sabato 5 maggio, domenica 6, giovedì 10 –  L’incontro con i Neocatecumanali, le visite alla parrocchia romana di Tor de’ Schiavi,  a Nomadelfia sui luoghi di don Zeno Saltini e a Loppiano per il ritrovo con la comunità dei Focolari.  Tre importanti appuntamenti per Papa Francesco che  Tv2000, come sempre, segue in diretta.

Sabato 5 maggio il pontefice presiede il grande raduno internazionale a Roma per i  50 anni dalla nascita del Cammino Neocatecumenale.  L’ appuntamento è a Roma a Tor Vergata nella stessa spianata dove Giovanni Paolo II incontrò i giovani di tutto il mondo in occasione della Giornata mondiale della gioventù del 2000. Dalle  10.45  su Tv2000 è possibile seguire l’evento in diretta, che si conclude con il canto del “Te Deum” come ringraziamento per la nascita delle prime comunità a Roma. A guidare l’équipe internazionale del Cammino neocatecumenale sono Kiko Argüello, insieme a padre Mario Pezzi e Ascensión Romero. Accolgono  Papa Francesco  centinaia di migliaia di appartenenti a questa realtà ecclesiale provenienti dai cinque  continenti,  le previsioni parlano di  150mila partecipanti di 134 nazioni. Viene ricordata Carmen Hernandez , coiniziatrice del Cammino con Kiko, morta il 19 luglio 2016.

Domenica 6 maggio il Papa visita la parrocchia romana Santissimo Sacramento a Tor de’ Schiavi, dove inaugura la Casa della gioia per persone con disabilità, realizzata nei locali del sottotetto, e impartisce la cresima a una bambina della parrocchia affetta da malattia mitocondriale e a sua madre. Ad accoglierlo l’arcivescovo vicario Angelo De Donatis, il cardinale titolare José Gregorio Rosa Chàvez, il parroco don Maurizio Mirilli, il vice parroco don Vasile Alexandru Muresan, i collaboratori parrocchiali don Dieudonné Kambale Kasika, don Juan Pablo Castillo e don Mauro Riccardi. Con loro, anche l’arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis, il cardinale Luis Antonio Tagle, legato alla nascita della Casa della gioia. In oratorio Francesco risponde a quattro domande poste da un genitore, da un giovane, da un adolescente e da un bambino. Poi si sposta nel salone parrocchiale per l’abbraccio gli anziani e gli ammalati. Nei locali della Casa della gioia incontra i responsabili della Caritas, dei progetti Quartieri solidali e Condomini solidali, e del servizio notturno per i senza dimora.

Quindi il Papa si ferma con i disabili del centro diurno e con le loro famiglie, per poi benedire gli ambienti destinati a ospitare i ragazzi e incontrarne sette che, a proprio partire dal 6 maggio, abitano lì insieme a due religiose e a una laica. Quindi scende di nuovo nei locali parrocchiali e confessa tre fedeli.  Intorno alle 17.30 la messa, al termine della quale il Pontefice saluta i fedeli riuniti nella piazza antistante che hanno seguito la celebrazione sul maxischermo montato per l’occasione.

Giovedì 10 maggio Papa Francesco si reca in vista pastorale a Nomadelfia e Loppiano.   A Nomadelfia (Grosseto) incontra la comunità fondata da don Zeno Saltini (1900-1981); a Loppiano (Firenze) visita la Cittadella internazionale del Movimento dei Focolari.   Secondo il programma diffuso dalla Sala stampa vaticana, a Nomadelfia – dove arriva in elicottero, orario previsto le 8.05 – il Papa sosta sulla tomba di don Zeno Saltini, quindi si reca  in visita a un gruppo familiare della comunità. In chiesa incontra poi i membri della comunità, con un momento di festa dei giovani, tenendo un discorso.     A Loppiano – dove arriva sempre in elicottero, orario previsto le 10 – sosta di preghiera nel santuario Maria Theotokos (Madre di Dio),  poi sul sagrato  l’incontro con la comunità dei Focolari, con un saluto di Maria Voce. Diverse domande poste al Papa dai membri e il discorso di Francesco, che poi saluta una rappresentanza della comunità.

Tv2000 segue in diretta a partire dalle 7.35 con uno speciale del Diario di Papa Francesco. Alle 23.50 l’instant film con i momenti salienti della visita.

 

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0