TV2000 FILM – Rita da Cascia con Vittoria Belvedere. La vita della Santa degli impossibili

Martedì 22 maggio ore 21.05Rita da Cascia ripercorre la vita di Santa Rita da Cascia, una ragazza nata a Roccaporena in provincia di Perugia. Dopo i primi anni di vita deve patire la scomparsa degli anziani genitori, due persone estremamente religiose tanto che erano state nominati Paceri di Cristo all’interno del piccolo comune. La ragazza si sposò da piccola come era costume nell’epoca e grazie al suo carattere tranquillo e pacato riuscì a portare a più miti consigli il violento marito, da cui ebbe due figli. Dopo alcuni anni di matrimonio il marito  venne ucciso — probabilmente da suoi ex-compagni, a causa di rancori passati ed accuse di tradimento — mentre rincasava in piena notte. Tuttavia, Rita non serbò odio, anzi perdonò gli assassini e pregò anche per i suoi due figli che, come era costume del tempo, probabilmente stavano pensando alla vendetta. I due figli, da lì a breve, morirono di malattia, quasi contemporaneamente.  Sola e con ormai l’unica consolazione della preghiera, Rita decise di prendere i voti e di entrare nel monastero agostiniano di Santa Maria Maddalena a Cascia. Qui avvenne il primo segno della sua santità: la badessa non vedeva di buon occhio la giovane donna soprattutto a causa del suo precedente matrimonio, e gli ordinò di innaffiare un arbusto di vite secca, che però con le preghiere della futura santa prese nuovamente vita. Il film porta lo spettatore nella sera del venerdì santo del 1432 quando la santa – in preghiera dinanzi a un crocifisso di Cristo- ricevette in fronte una delle spine di Gesù. L’episodio è forse uno dei più conosciuti della vita di Santa Rita e la segnò per sempre come prescelta dal Signore. Nonostante la ferita purulenta sulla fronte, la donna decise di recarsi a Roma, allo scopo di assistere alla canonizzazione di Nicola da Tolentino. Prima della partenza la ferita si rimarginò completamente permettendo un viaggio senza problemi; al ritorno dalla città eterna la stigmate sulla fronte ricomparve. Il finale del film è dedicato alla scomparsa di Santa Rita che morì il 22 maggio 1447. Immediatamente, in virtù dei tanti miracoli compiuti, iniziò ad essere venerata dai fedeli fino a quando il clero locale non la propose per la canonizzazione e la successiva santificazione.

Fu proclamata beata da papa Urbano VIII nel 1628 e santa da papa Leone XIII nel 1900.

Film per la Tv del 2004 di Giorgio Capitani con Vittoria Belvedere, Lina Sastri, Martin Crewes, Simone Ascani, Enzo Marino Bellanich, Massimiliano Benvenuto, Giorgia Bongianni, Manolo Capissi