Film-documentario “Ho incontrato la bellezza. La Madonna del Miracolo e Alfonso Ratisbonne”

TV2000 DOCFILM - La Madonna del Miracolo e Alfonso Ratisbonne, la prodigiosa apparizione a un giovane banchiere ateo che lascia tutto e diventa missionario

Lunedì    6 agosto  ore 19.30 e  martedì  7 seconda serata–  Il docufilm Ho incontrato la bellezza. La Madonna del Miracolo e Alfonso Ratisbonne  presenta il percorso che, a partire dalla bellezza dell’arte della Basilica di Sant’Andrea delle Fratte, conduce lo spettatore a fare esperienza della bellezza di Dio.  La stessa bellezza che si rivela con la prodigiosa apparizione dell’Immacolata ad Alfonso Ratisbonne, giovane ventisettenne ebreo di Alsazia, ricco banchiere, ateo e acerrimo nemico dei cristiani.

Nel gennaio del 1842 Alfonso giunge in Italia durante un viaggio verso l’oriente; qualcosa lo spinge a fermarsi a Roma dove frequenta e diventa amico di alcuni nobili della città. Proprio dietro molte insistenze di un amico romano accetta di mettere al collo, con divertito interesse verso quello che a lui sembra un oggetto di superstizione, la Medaglia Miracolosa.

Il 20 gennaio il giovane si trova dinanzi alla Basilica di Sant’Andrea delle Fratte; entra convinto di ammirare la bellezza delle opere d’arte ivi custodite ma si sente spinto da una forza sovrumana verso una cappella laterale che emana una luce abbagliante e vede sull’altare apparirgli l’Immacolata, la stessa impressa nella medaglia miracolosa, che con un’espressione piena di misericordia con un dito gli indica di inginocchiarsi.

Un’apparizione silenziosa ma con un gesto molto eloquente e allo stesso tempo sconvolgente. Alfonso cade in ginocchio con lo sguardo fisso sul volto della Vergine. La conversione è istantanea e la vita del giovane e ambizioso banchiere cambia radicalmente. Chiede il battesimo, lascia tutto per seguire Cristo ed entra nell’Ordine dei Gesuiti. Diventa sacerdote e missionario.

La testimonianza della sua conversione è sintetizzata nella frase che per tutta la vita amò ripetere: “Lei non mi ha detto nulla, ma io ho capito tutto”.

In seguito all’apparizione, Papa Gregorio XVI istituisce ufficialmente a Sant’Andrea delle Fratte il culto alla “Madonna del Miracolo” e Benedetto XV definisce il santuario la «Lourdes romana».

Tra i santi che venerarono la Madonna del Miracolo ricordiamo S. Giovanni Bosco, S. Teresa del Bambino Gesù, S. Luigi Guanella, S. Teresa di Calcutta e S. Massimiliano Kolbe che proprio all’Altare del Miracolo celebrò la sua prima Messa.

La Basilica, retta dai Frati dell’Ordine dei Minimi di San Francesco di Paola, è arricchita, tra l’altro, con opere di Lorenzo Bernini ed è magnificamente affrescata con alcuni episodi della vita e dei miracoli del santo calabrese.

Il docu-film è stato interamente girato tra Roma e Paola (CS).

Regia di padre Alfonso Longobardi O.M., coordinamento a cura di padre Francesco Trebisonda O.M., Parroco della Basilica Sant’Andrea delle Fratte. Alfonso Ratisbonne è interpretato da Filippo Velardi.