Salvatore Striano a Retroscena

Salvatore Striano

È dedicata al teatro necessario, quello che salva la vita dalla criminalità e propone il bisogno di relazioni vere e profonde senza intermediari elettronici, la 19^ puntata di Retroscena in onda martedì 26 alle 23.25 e mercoledì 27 febbraio in seconda serata su Tv2000 (Canale 28 – 157 Sky).

Questa settimana il programma di Michele Sciancalepore ospita Salvatore Striano, detto “Sasà”, che racconta la sua parabola da malvivente a uomo libero grazie al teatro con il monologo autobiografico “Il giovane criminale” ispirato all’opera dello scrittore francese Jean Genet.

A seguire dietro le quinte di uno studio in chiave contemporanea delle “Metamorfosi” di Ovidio, per la regia di Matteo Tarasco, in cui ancora una volta l’arte di Dioniso dimostra la sua necessità all’interno di un mondo in cui i rapporti sono alienati dalle nuove tecnologie.

Una breve anticipazione dell’intervista a Salvatore Striano: 

“Non puoi fregare la Scuola, se vuoi essere qualcuno nella vita la devi frequentare”

“I ragazzi di oggi vogliono ottenere tutto e subito, ma non si ottiene niente nell’immediato, bisogna lavorare sulle cose. Io pensavo di averla fatta franca con la Scuola, invece da grande appena ho iniziato a capire di voler fare qualcosa di importante, sono dovuto ritornare a Scuola. Non puoi fregare la Scuola, se vuoi essere qualcuno nella vita la devi frequentare”