Ucraina/ Il dramma di bambini e donne: profughi o nelle città sotto le bombe. Fotogallery

3 marzo

Solo donne. E bambini. Sui bus che fanno la spola tra i due confini di Polonia, Moldavia e  Ucraina, o più spesso a piedi, solo donne con i loro  bambini dopo aver salutato mariti, fratelli, padri. Il flusso di chi scappa dalla guerra non si arresta. E’ costante, continuo. E tanti, troppi, bambini sono ancora nelle città sotto le bombe, chiusi nei rifugi. Gli scantinati dei palazzi trasformati in reparti maternità.

Tutte le foto sono Archivio Ansa