Speechless,
torna la serie comedy sulla disabilità

Dal martedì al venerdì alle 19.30

 

Dal martedì al venerdì alle 19.30 su Tv2000 – Speechless è una sitcom statunitense ideata da Scott Silveri con Minnie Driver, John Ross Bowie, Mason Cook, Micah Fowler, Kyla Kenedy, Cedric Yarbrough.

Una famiglia con un figlio che soffre di una paralisi cerebrale si trasferisce in una nuova città. Sembra l’inizio di un dramma? Tutto il contrario..

La serie segue le vicende dei membri della famiglia DiMeo, ciascuno con una personalità unica: Maya, un’autoritaria madre inglese con atteggiamento privo di restrizioni; suo marito Jimmy, che sembra non preoccuparsi di ciò che pensano gli altri; Dylan, la figlia atletica e molto pratica; Ray, il secondogenito colto, che agisce come il cervello della famiglia; e il maggiore, JJ, un liceale affetto da paralisi cerebrale infantile, dal mordente ingegno e senso dell’umorismo. Non essendo in grado di parlare autonomamente, JJ comunica tramite uno strumento posizionato sul capo, con un puntatore laser per indicare varie parole, lettere e numeri su una tastiera fissata alla sua sedia a rotelle, mentre gli altri leggono ad alta voce quello che scrive. I DiMeo si trasferiscono spesso nel tentativo di trovare un buon ambiente educativo per JJ. Credono di aver trovato un’ottima scelta quando scoprono una scuola che vanta un approccio educativo inclusivo, dove JJ avrà un assistente che parli per lui. Nonostante scoprano che non tutto è buono come potrebbe essere, a JJ piace avere come assistente Kenneth, un custode scolastico di buone intenzioni, dotato di una bella voce profonda e squillante…

 

Scopri cosa dice Wired.it di Speechless: 5 motivi per cui Speechless è una serie comedy inaspettata

Scopri cosa dice Repubblica.it di Speechless: Quando la disabilità diventa una serie tv

 

 

 

 

GALLERY FOTOGRAFICA