Le serie tv in costume della BBC tornano la domenica sera: Ragione e sentimento

ogni domenica alle 21.15

Picture shows: Elinor Dashwood (HATTIE MORAHAN) and Marianne Dashwood (CHARITY WAKEFIELD)
WARNING This image may only be used for publicity purposes in connection with the broadcast of the programme as licensed by BBC Worldwide Ltd & must carry the shown copyright legend. It may not be used for any commercial purpose without a licence from the BBC.
© BBC 2008

Da domenica 3 marzo, ogni domenica alle 21.15 su Tv2000 –  Il ciclo Period Drama, ispirato ai romanzi di Jane Austen, torna su Tv2000 la domenica sera.

Di seguito la programmazione:

Domenica 3 marzo alle 21.15 – Persuasione del 2007 di Adrian Shergold con Sally Hawkins, Alice Krige, Rupert Penry-Jones, Anthony Head, Julia Davis, Michael Fenton Stevens, Mary Stockley, Peter Wight.

1815: Anne è la seconda di tre figlie di Sir Walter Elliot, un baronetto che ha dilapidato le proprie sostanze ed è ora costretto ad affittare la propria residenza a un ammiraglio. Si dà però il caso che la moglie di questi sia la sorella del capitano Wentworth, che otto anni prima era fidanzato con Anne, che era stata però convinta dalla sorella maggiore Elizabeth e da Lady Russell ad abbandonarlo perché non considerato un partito all’altezza della figlia di un nobile. Il ritorno del capitano, diventato molto ricco durante le guerre napoleoniche ed ora al centro delle attenzioni femminili anche per la sua bellezza, mette in grande subbuglio l’animo di Anne, che si chiede se egli le abbia perdonato l’affronto subito allora e se la fiamma del suo amore sia ancora viva.

 

Domenica 10 marzo alle 21.15 – Orgoglio e pregiudizio (prima e seconda puntata)  è una miniserie televisiva britannica del 1995 diretta da Simon Langton e suddicisa in 6 episodi. Tratta dall’omonimo romanzo di Jane Austen.

Prima puntata

Il Signor Bingley, un gentiluomo del nord dell’Inghilterra, visita Netherfield nell’Hertfordshire con l’intenzione di trasferirvisi. Avuta notizia del suo arrivo, la Signora Bennet spera che il giovane possa sposare una delle sue cinque figlie: Jane, Elizabeth, Mary, Kitty e Lydia. Al ballo del paese Bingley e Jane si piacciono immediatamente mentre il suo ricchissimo amico, Fitzwilliam Darcy, sdegna la compagnia degli invitati e definisce Elizabeth (che non vista lo ascolta) «tollerabile suppongo, ma non abbastanza bella da tentarmi». Il giorno dopo, Jane è invitata a Netherfield dalla sorella di Bingley, Caroline, ma si ammala durante la visita. Per la permanenza forzata della sorella, Elizabeth è invitata a Netherfield per due giorni durante i quali si susseguono numerosi dialoghi pungenti con il Signor Darcy.

Seconda puntata

Il Signor Collins, uno strambo ecclesiastico, va in visita ai suoi cugini, i Bennet. William Collins, destinato ad ereditare la tenuta di Longbourn alla morte del Signor Bennet, spera di poter sposare una delle sue cugine e sceglie Elizabeth fra tutte. Durante una passeggiata al villaggio di Meryton, le sorelle Bennet conoscono un nuovo membro della milizia, George Wickham, con cui stringono presto amicizia. Elizabeth apprende da Wickham che il padre del Signor Darcy gli era molto affezionato e che, alla sua morte, il figlio ha negato l’eredità che gli spettava andando contro le volontà del padre. Questo non fa che accrescere il risentimento di Elizabeth verso il Signor Darcy nonostante si ritrovino a danzare insieme al ballo di Netherfield. Durante il ballo, i Bennet si rendono ridicoli agli occhi di Darcy e dei Bingley, così che Elizabeth e Jane finiscono per essere le sole Bennet ben viste a Netherfield. Il Signor Collins chiede a Elizabeth di sposarlo ma lei lo rifiuta nonostante le insistenze della madre; la migliore amica di Elizabeth, Charlotte Lucas, invita Collins a stare a Lucas Lodge.

 

Domenica 17 marzo alle 21.15 – Orgoglio e pregiudizio (terza e quarta puntata)

Terza puntata

Charlotte accetta la proposta di matrimonio del signor Collins, mortificando Elizabeth che però la perdona. Dopo la partenza dei Bingley per Londra, Jane decide di trascorrere un po’ di tempo dagli zii londinesi, i Gardiner. Al suo arrivo in città le sorelle di Bingley, che non vedono di buon occhio una possibile unione del fratello con Jane, la trattano freddamente e le impediscono, in accordo con Darcy, di vedere Charles. Elizabeth è invece ospite dei Collins alla canonica di Hunsford, confinante con Rosings Park, residenza dell’altezzosa Lady Catherine de Bourgh, zia di Darcy. Incontra Darcy più volte e scopre che è il responsabile della separazione di Bingley e Jane. Poco dopo, Darcy la chiede in moglie, esprimendole il suo ardente amore nonostante le sue modeste origini; al rifiuto di Elizabeth, Darcy allude ai comportamenti imbarazzanti della sua famiglia, mentre lei gli rinfaccia il carattere orgoglioso e arrogante oltre alla sua cattiveria verso Wickham e Jane.

Quarta puntata

Pemberley dal punto di vista di Elizabeth, al suo arrivo in carrozza. Darcy si giustifica con una lunga lettera a Elizabeth delle azioni verso Wickham e verso Bingley e Jane. Wickham ha in realtà cercato di adescare per denaro la giovane sorella di Darcy, Georgiana. Per ciò che riguarda Jane, invece, Darcy crede che i suoi sentimenti per Bingley non siano profondi e, inoltre, era sua intenzione salvare l’amico da un’unione con una famiglia di così poche maniere, favore che non è riuscito a fare a se stesso. Al ritorno a Longbourn, il Signor Bennet acconsente che Lydia segua la milizia a Brighton, ospite della moglie del colonnello. Elizabeth parte per un viaggio con i Gardiner che include, fra le varie tappe, una visita alla residenza del Signor Darcy, Pemberley, durante l’assenza del padrone di casa. In visita alla tenuta i viaggiatori sono accolti dalla governante che esprime loro tutta la sua ammirazione per il carattere buono e generoso del padrone. Nel frattempo Darcy giunge a Pemberley e fa un bagno nel lago per rinfrescarsi dal viaggio. Durante l’imprevisto e impacciato incontro dei due, Darcy è stranamente amichevole ed educato anche con i Gardiner, nonostante la loro modesta estrazione sociale.

 

Domenica 24 marzo alle 21.15 – Orgoglio e pregiudizio (quinta e sesta puntata)

Quinta puntata

Darcy, Georgiana e Bingley visitano la locanda dove alloggiano i Gardiner per invitare i tre il giorno seguente. A Pemberley Georgiana ed Elizabeth suonano insieme mentre quest’ultima e Darcy si scambiano molti sguardi. La mattina seguente Elizabeth riceve due lettere da Jane che le comunicano che Lydia è fuggita con Wickham; durante la sconvolgente lettura arriva Darcy che la aiuta a riprendersi. Elizabeth e i Gardiner ripartono immediatamente per Longbourn per aiutare il Signor Bennet nella ricerca dei fuggitivi; Elizabeth immagina che non rivedrà mai più il Signor Darcy. Dopo pochi giorni, lo zio Gardiner scrive di aver trovato Lydia e Wickham a Londra ma che non sono sposati. Per evitare lo scandalo dichiara di impegnarsi, in nome del Signor Bennet, a prendere accordi con Wickham affinché il matrimonio avvenga al più presto.

Sesta puntata

I neo-sposi tornano in visita a Longbourn e Lydia si lascia sfuggire che Darcy era presente alle sue nozze. Dopo una richiesta di chiarimento da parte di Elizabeth, la Signora Gardiner risponde in una lettera che in realtà è stato Darcy a trovare i fuggitivi e ad impegnarsi economicamente per convincere Wickham a sposare Lydia. I Bingley e Darcy tornano a Netherfield e finalmente Charles, con l’approvazione dell’amico, chiede a Jane di sposarlo e si fidanzano ufficialmente. Poco dopo, Lady Catherine de Bourgh, che spera che Darcy sposi sua figlia Anne, arriva a sorpresa a Longbourn e chiede a Elizabeth di smentire il suo fidanzamento col Signor Darcy. Dopo delle risposte evasive, lei ammette che si tratta di una notizia non vera ma rifiuta di promettere che non lo sposerà mai. Durante una passeggiata Elizabeth dice a Darcy di sapere del suo coinvolgimento nelle nozze tra Lydia e Wickham; Darcy allora riconfessa i suoi sentimenti per lei che questa volta vengono ricambiati. A casa, Elizabeth chiede il permesso al padre di sposare Darcy che, nonostante la sorpresa, concede la sua approvazione. La serie termina con due matrimoni: Jane e Bingley, ed Elizabeth e Darcy.

 

Domenica 31 marzo alle 21.15 – Jane Eyre (prima puntata)

Diretto da Susanna White e interpretata da  Ruth Wilson e Toby Stephens. La miniserie racconta in modo fedele, rispetto all’omonimo romanzo, la vita dell’orfanella Jane Eyre che, dal duro collegio dove ha trascorso la propria infanzia, si ritrova a far la governante a Thornfield Hall, Millcote (Inghilterra). Qui, si innamora del suo padrone, il signor Rochester, il quale contraccambia i suoi sentimenti.

 

Domenica 7 aprile alle 21.15 – Jane Eyre (seconda puntata)

 

Domenica 28 aprile alle 21.15 – Ragione e sentimento (Sense and Sensibilitydiretto da John Alexander e prodotta da Anne Pivcevic, è tratta dall’omonimo romanzo di Jane Austen ed è stata adattata per il piccolo schermo da Andrew Davies.

Dall’acclamato scrittore Andrew Davies l’incantevole e raffinato adattamento del romanzo di Jane Austen sull’amore e il matrimonio. La Signora Dashwood e le sue figlie Elinor, Marianne e Margaret sono rimaste senza un soldo a causa della morte del Signor Dashwood. Divenute ospiti “non benvenute” nella loro stessa casa, hanno un futuro incerto: sono costrette a  un matrimonio di convenienza, se vogliono continuare a mantenere uno stile di vita agiato. Lo status sociale e il denaro sembrano guidare le regole dell’amore, ma le sorelle dovranno imparare che ragione e sentimento devono andare di pari passo, se si vuole conquistare davvero la felicità.

Domenica 5 maggio alle 21.15 – Anna dai capelli rossi, prima parte (Anne of Green Gables) è una miniserie televisiva canadese del 1985 diretta da Kevin Sullivan e basata sul romanzo omonimo scritto nel 1908 da Lucy Maud Montgomery.

Anne Shirley nasce sul finire del XIX secolo a Bolinghroke nella Nuova Scozia da Walter e Bertha Shirley. Purtroppo dopo tre mesi entrambi i genitori muoiono di Influenza spagnola, e la bambina, non avendo altri parenti, viene posta in adozione. La storia inizia quando Anne ha 13 anni.Morto il marito della signora Hammond, alla quale era stata affidata da alcuni anni, viene rimandata in orfanotrofio, dove rimarrà per circa sei mesi. Marilla e Matthew Cuthbert, sono due anziani fratelli. Non si sono mai sposati, quindi vivono assieme in una fattoria chiamata “Green Gables” ad Avonlea, cittadina rurale dell’Isola di Prince Edward in Canada. Matthew sta invecchiando ed ha il cuore malato, e dal momento che non ha mai avuto figli, decide di adottare un ragazzo per avere un aiuto nel faticoso lavoro dei campi. Per un disguido, dall’orfanotrofio al posto del ragazzo arriva Anne, che spera di aver trovato finalmente una casa e una famiglia. Matthew, uomo taciturno e misogino, ma di animo sensibile, rimane subito conquistato da questa strana bambina, che durante il tragitto in calesse dalla stazione ferroviaria a casa, lo sommerge di parole dando nomi evocativi e romantici ai luoghi che attraversavano (un viale di meli in fiore diventa ai suoi occhi estasiati il “Candido Sentiero della Gioia”, un laghetto diventa “Lago delle Acque Lucenti”). Marilla invece, molto più pragmatica ed altera, reputando che una bambina fosse assolutamente inutile per ciò che si erano prefissati, decide di rimandare Anne all’orfanotrofio. La bambina però racconterà la sua triste storia, e lentamente conquisterà anche il cuore della fredda Marilla, che alla fine deciderà di tenere la bambina per “un periodo di prova”. Anne è una bambina magra, con tante lentiggini e con i capelli rossi, che tanto la fanno soffrire. Marilla, pragmatica e sempre con i piedi per terra, nel suo nuovo ruolo di educatrice inizialmente fa molta fatica a comprendere Anne, abituata da sempre a difendersi dalle tristezze della sua vita deformando la realtà con la sua grande fantasia e i suoi sogni. Matthew apparentemente ha un carattere opposto a quello di Anne: chiuso e taciturno lui, espansiva, esuberante e chiacchierona lei, ma tra i due sorgerà subito una grande affinità.

 

Domenica 12 maggio alle 21.15 – Anna dai capelli rossi, seconda parte (Anne of Green Gables)

Lentamente Anne si inserisce nella placida vita di Avonlea e farà presto la conoscenza di Diana Barry, una ragazzina della sua stessa età, che per tutto il resto della sua vita sarà la sua più grande amica. Inoltre quando comincerà a frequentare la scuola, si scontrerà con Gilbert Blythe, il ragazzo più ammirato delle compagne. Questi un giorno in classe, per farsi notare dalla ragazzina che l’ha subito molto colpito, ha la brutta idea di prenderla in giro per i suoi capelli rossi. Anne per ripicca romperà la sua lavagnetta in testa a Gilbert e non gli rivolgerà la parola per più di tre anni nonostante la reiterata richiesta di scuse del ragazzo. Marilla è molto contrariata dal comportamento di Anne (che non contenta della sua bravata, ha tentato pure di tingersi i capelli di nero, con risultati disastrosi), ma in cuor suo ammira la ragazza per il suo atteggiamento risoluto con Gilbert. Decide quindi improvvisamente di porre fine al “periodo di prova”: Anne potrà rimanere a Green Gables.Assistiamo quindi al lento trascorrere degli anni e alla crescita e maturazione di Anne. È desiderosa di imparare cose nuove e si rivela una studentessa intelligente e estremamente diligente tanto che, assieme ad altri alunni meritevoli, tra i quali vi è anche Gilbert, riceve la proposta della maestra Muriel Stacy di frequentare un corso intensivo di preparazione agli esami di ammissione alla Queen’s Academy, la scuola superiore della città di Charlottetown. Finalmente arriva il giorno dell’esame di ammissione alla scuola superiore, e Anne risulterà prima tra gli studenti di tutta l’isola di Prince Edward, a pari merito con Gilbert Blythe.  Anne e Gilbert decidono di frequentare il corso intensivo, due anni in uno, per ottenere il diploma in un solo anno. È un anno di studio intenso, che porterà Anne ad eccellere in letteratura inglese e a vincere una borsa di studio per l’università. Purtroppo Matthew, il suo padre adottivo, morirà di lì a poco stroncato da un infarto e Anne capisce che deve ridefinire i suoi desideri e le sue ambizioni, visto che non può lasciare sola Marilla, molto malata, per andarsene lontano a studiare. Rinuncia quindi alla borsa di studio per restare accanto a quella che ormai da tempo è diventata sua madre a tutti gli effetti. Gilbert appena scoperta la cosa, rinuncia all’incarico di maestro ad Avonlea che aveva appena ottenuto per cederlo ad Anne, optando per un posto di lavoro molto più scomodo e lontano. Finalmente Anne, nel ringraziare Gilbert per quel gesto gentile, riuscirà a parlargli e a chiarire quello che per tanti anni non era mai riuscita a dirgli a causa del suo orgoglio. Il legame di amicizia che era stato reciso tanti anni prima, finalmente si riannoda e forse condurrà anche a qualcosa di più importante.

 

Domenica 19 maggio alle 21.15 –  Anna dai capelli rossi- il sequel, prima parte  (Anne of Green Gables: The Sequel) è una miniserie TV canadese del 1987 liberamente tratto dai romanzi L’età meravigliosa, Il baule dei sogni e La casa dei salici al vento dell’autrice canadese Lucy Maud Montgomery, ed è il seguito di Anna dai capelli rossi del 1985.

La storia riprende dal punto in cui era stata lasciata dal film Anna dai capelli rossi. Anne Shirley l’orfana che tanti anni prima era stata accolta a Green Gables[1] dai due fratelli Cuthbert, è ormai cresciuta e a 18 anni, dopo la morte di Matthew, ha deciso di rimanere accanto a Marilla, la sua madre adottiva, rinunciando a proseguire gli studi. Ora Anne è l’insegnante presso la scuola di Avonlea e Gilbert Blythe, una volta suo rivale dopo una offesa subita, ora la corteggia molto discretamente. Diana Barry la grande amica del cuore di Anne, si fidanza con Fred Wright, un agricoltore del posto. Anne ci rimane un po’ male e ritiene in cuor suo che la scelta di Diana sia un po’ avventata, visto che Fred non risponde all’ideale romantico che lei e Diana cercavano nella loro adolescenza. Tra lei e Gilbert c’è una profonda amicizia, ma quando sembra che tra i due stia per nascere qualcosa di più profondo e Gilbert fa ad Anne la proposta di matrimonio, lei rifiuta perché ritiene che lui non sia il suo uomo ideale, il Principe Azzurro che ha sempre cercato.

Marilla convince Anne a lasciare Green Gables e ad accettare l’incarico di insegnante a Kingsport in Nuova Scozia in una scuola privata femminile. Anne trova la nuova esperienza molto stimolante, ma all’inizio avrà con gli studenti e con la città una relazione molto problematica. Lentamente però Anne riuscirà a farsi apprezzare da tutti ed intreccerà un ottimo rapporto particolarmente con Emmeline Harris, una sua studentessa. Quando poi incontrerà Morgan Harris, il padre di Emmeline, tra lui ed Anne sorgerà una amicizia che col passare del tempo si farà sempre più profonda, fino a quando l’uomo le proporrà di sposarlo. Morgan è il Principe Azzurro e rappresenta esattamente l’ideale che Anne sognava da ragazzina, ma lei si rende conto che quello che prova per lui è solo un’infatuazione, non è amore, e incredibilmente rifiuta l’offerta. Per Anne ora la scelta giusta à di ritornare ad Avonlea, nei luoghi della sua infanzia e adolescenza. Al ritorno a casa ha una bella notizia: viene pubblicato il suo primo libro, che contiene racconti su Avonlea: il libro è dedicato a Matthew, Marilla e Gilbert. Ma accade un’altra cosa, questa volta terribile: Gilbert ha contratto una malattia infettiva ed è in fin di vita. Ed è a questo punto che Anne finalmente capisce quanto Gilbert conti per lei e che non potrebbe vivere senza di lui. Per fortuna Gilbert lentamente guarisce e di lì a poco farà ad Anne una seconda proposta di matrimonio, che questa volta lei accetterà.

 

Domenica 26 maggio alle 21.15 –  Anna dai capelli rossi – il sequel, seconda parte  (Anne of Green Gables: The Sequel)

 

 

 

 

GALLERY FOTOGRAFICA