Aspettando la GMG, Gatti e Tridente

22 GENNAIO 2019

In attesa dell’arrivo di papa Francesco a Panama che darà l’inizio ufficiale della GMG 2019, Gennaro Ferrara riflette insieme a Chiara Gatti, formatrice e scrittrice, e Michele Tridente, vice-presidente nazionale dell’Azione Cattolica italiana per il Settore giovani, sul significato della prima GMG in Centro America.  

Abbiamo così ascoltato la seconda parte del videomessaggio di Papa Francesco per la GMG di Panama in cui parla ai giovani di mettersi in dialogo con Dio per scoprire la propria strada con il coraggio di dire sì.

In collegamento da Panama, Cristiana Caricato ci riporta le testimonianze di tanti giovani venuti da tutto il mondo per incontrare Papa Francesco.

 

IN EVIDENZA

Gatti: “Dio vive nel nostro desiderio più profondo”

 

VIDEOMESSAGGIO PER LA GMG PANAMA 2019: FORZA DEI GIOVANI SCONFIGGE POTERI FORTI

 

Il coraggio di dire sì

Papa: Mettersi al servizio del prossimo non significa soltanto essere pronti all’azione; bisogna anche mettersi in dialogo con Dio, in atteggiamento di ascolto, come ha fatto Maria. Lei ha ascoltato quello che le diceva l’angelo e poi ha risposto. Da questo rapporto con Dio nel silenzio del cuore, scopriamo la nostra identità e la vocazione a cui il Signore ci chiama, che si può esprimere in diverse forme: nel matrimonio, nella vita consacrata, nel sacerdozio… Tutti questi sono modi per seguire Gesù. L’importante è scoprire che cosa il Signore si aspetta da noi e avere il coraggio di dire “sì”.

Maria è stata una donna felice, perché è stata generosa davanti a Dio e si è aperta al piano che aveva per lei. Le proposte di Dio per noi, come quella che ha fatto a Maria, non sono per spegnere i sogni, ma per accendere desideri; per far sì che la nostra vita porti frutto, faccia sbocciare molti sorrisi e rallegri molti cuori.

 

La GMG interreligiosa di Cristiana Caricato

 

PANAMA. Il cappello di Cristiana Caricato